20.7 C
Roma
17.8 C
Milano
Pubblicità
Pubblicità
Torino
nubi sparse
13.6 ° C
15.5 °
12.1 °
96 %
2.6kmh
62 %
Mar
21 °
Mer
22 °
Gio
25 °
Ven
26 °
Sab
24 °

POLITICA

Pubblicità

ALTRA POLITICA

Pubblicità

ESTERI

Pubblicità
HomeCopertina"Giustappunto!" di Vittorio Lussana: Poveri di Spirito

“Giustappunto!” di Vittorio Lussana: Poveri di Spirito

Pubblicità
GAIAITALIA.COM NOTIZIE anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Vittorio Lussana #Giustappunto twitter@gaiaitaliacom #Politica

 

Anche l’Arizona è stata definitivamente assegnata a Joe Biden. E la Casa Bianca è diventata il teatro di una serie di focolai di Covid 19, in conseguenza di una campagna elettorale, quella di Donald Trump, totalmente irresponsabile, affrontata senza mascherine e con assembramenti senza regole, come se tutto fosse normale. In più, c’è la dichiarazione delle commissioni elettorali, sia quella federale, sia quelle locali – alcune delle quali repubblicane – che in maniera bipartisan hanno garantito come “non vi sia mai stata un’elezione più regolare in tutta la storia delle presidenziali americane”.

Insomma, tutto come previsto. Compresa la reazione delle commissioni locali, da me annunciata su Facebook in anteprima mondiale, ‘fregando’ tutti quanti sul tempo, persino gli inviati e i corrispondenti che stanno là. E di certo, non sono uno che si affida a delle semplici intuizioni ‘a culo’. Comunque sia, adesso viene il momento di cominciare a parlare di questa linea ‘cazzara’ delle politiche di destra conservatrice.

I conservatori saranno anche dei ‘tromboni’, certe volte, ma in genere non sono dei cazzàri. Lo stesso Silvio Berlusconi – lo ribadiamo – ha sempre proposto dei ‘sogni’ o dei progetti magari utopici, ma mai totalmente campati per aria. La deriva negazionista ormai rimuove persino la critica della rimozione. Si nega di negare, come se tutto potesse funzionare per gusti personali: quando una verità non piace, si fa finta di niente e la si rimuove.

Per non parlare della loro povertà di spirito quando perdono, dimenticando il vecchio detto ‘coppiano’: “Per vincere, bisogna saper perdere…”. A questi livelli, fa testo persino Paulo Roberto Falcao: “Se ti concentri solo sul ‘suffrimiento’ per la sconfitta, non capirai mai nulla di quella sconfitta e non impari niente…”.

O si torna a fare politica seriamente, oppure questa deriva cazzàra finirà col ritorcersi, purtroppo, contro le tante persone che, invece, professano un proprio ideale politico con rispettabile convinzione e in buona fede. Resta pur vero che, parlando di cazzàri, anche le forze progressiste hanno avuto i loro problemi. E in tempi non certo remoti. Va da sé, che è la deriva quella che non ci piace. A prescindere da chi fa ‘casino’ e basta.

 

(14 novembre 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 




 

 

 

 

 

 

 



Roma
nubi sparse
20.7 ° C
21.8 °
18 °
41 %
0.5kmh
65 %
Mar
26 °
Mer
28 °
Gio
31 °
Ven
34 °
Sab
37 °
Pubblicità

LEGGI ANCHE