Home / Copertina Modena / Salvini cambia idea sul lockdown: non è più un “crimine contro gli Italiani”, ma “se è una necessità, facciamolo”

Salvini cambia idea sul lockdown: non è più un “crimine contro gli Italiani”, ma “se è una necessità, facciamolo”

0Shares
di Giovanna Di Rosa #lockdown twitter@modenanewsgaia #Maiconsalvini   Udite udite, il lockdown non è più un “crimine contro gli Italiani”, ma è diventato qualcosa da fare “se ci sono le necessità di farlo”, anzi “è giusto farlo”. E’ l’ennesima giravolta del Tribuno delle Giravolte che ha nuovamente cambiato idea, ad uso del mercato interno, sul lockdown che sarà a questo punto inevitabile come il nostro podcastTutti per la cultura (soprattutto chi la odia)” raccontava qualche giorno fa. Il Capitano ha affermato la sua nuova verità, che durerà fino alla prossima, fors’anche solo qualche ora, in collegamento questa mattina (29 ottobre, ndr) con Radio Anch’io, su Rai Radio 1, ha sottolineato che “la vita viene prima di tutto e la salute viene prima di tutto, se ci sono scelte razionali si fanno”. Un filosofo, insomma. Salvini ha poi detto che “nessuno ha la bacchetta magica” che appare per incanto solo in campagna elettorale, soprattutto tra le mani di Salvini, Meloni e Berlusconi, sottolineando “non puoi però chiudere il sabato le palestre e la domenica i teatri, i bar fino alle 18”. Il leader leghista ricorda poi che “qualcuno avrebbe dovuto imparare la lezione”, a partire – sottolineiamo noi – dai segretari leghisti che hanno fatto scorribande su e giù per l’Italia a base di selfie ed incontri elettorali, fregandosene di distanziamenti e mascherine e negando, in più occasioni, la loro utilità definendole – all’unisono con la destra estrema e coi suprematisti di Trump: liberticide. Appuntamento alla prossima giravolta.   (29 ottobre 2020) ©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata              
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi