.
11.8 C
Roma
giovedì, Dicembre 2, 2021

Consigli semiseri su come riconoscere una discoteca di destra…

0


0

di GdR #Maiconsalvini twitter@rimininewsgaia #IoVotoNO

 

Grazie al genio di Briatore siamo venuti a conoscenza del fatto eclatante che in Italia esistono discoteche di destra, anche se le opposte discoteche di sinistra non vengono nominate ed è quindi difficile riuscire ad essere obbiettivi. Prendendo spunto da Jonathan Swift e dai suoi consigli su come non pagare i domestici, proviamo ad individuare alcuni consigli utili [sic] ad individuare una discoteca di destra.

Dunque come si riconosce una discoteca di destra?

  • prima cosa da fare avere accesso alla cassa: se le persone in discoteca sono cinquemila e gli scontrini 300 è possibile si tratti di una discoteca di destra;
  • se il proprietario veste costosi orologi e petto villoso e incanutito al vento, sorride con denti finti da ventimila euro, è possibile si tratti di una discoteca di destra;
  • se si vendono bottiglie di champagne a 500 euro l’una, è possibile che ci troviamo di fronte ad una discoteca di destra;
  • se i gonzi che ci cascano sono disposti a fare un mutuo in banca per sentirsi ricchi per la durata di una vacanza e li spendono tutti in quella discoteca, è possibile che siamo di fronte ad una discoteca di destra;
  • se coloro che la frequentano mascherano la disperazione del tempo che passa dietro sorrisi a trentadue dentiere e a quattordici plastiche, è possibile che siamo di fronte ad una discoteca di destra;
  • se ci sono gorilla, possibilmente di origine africana, sguardo truce e disponibilità allo scontro immediato, che controllano le entrate,è possibile che siamo di fronte ad una discoteca di destra;
  • se sono frequentate da ministri o ex ministri che chiedono pieni poteri a torso nudo e con un mojito in mano, è possibile che siamo di fronte ad una discoteca di destra;
  • se in tempi di pandemia non vengono rispettate le distanze di sicurezza, ci si sfonda (e contagia) a suon di selfie, ci si incazza con le autorità che le chiudonoe poi ci si inventa il concetto di discoteche di destra, ecco che è possibile ci si trovi di fronte ad una discoteca di destra.

Per avere una sicura ed infallibile risposta al profondo dilemma interiore, pregasi controllare infine che la suddetta e presunta discoteca di destra sia frequentata da Daniela Santanchè.

 

(19 settembre 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 




0


0

POTREBBERO INTERESSARTI

SEGUITECI

4,764FansMi piace
2,382FollowerSegui
128IscrittiIscriviti
Pubblicità

ULTIME NOTIZIE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: