Pubblicità
sabato, Aprile 20, 2024
11.1 C
Roma
10.1 C
Milano
Pubblicità
PubblicitàBritish School Banner 2023

POLITICA

PubblicitàLancio Master 2023 Limited Edition

ESTERI

Pubblicità
Pubblicità
HomeCopertinaMorta a Parigi una delle fondatrici della Femen: sarebbe suicidio

Morta a Parigi una delle fondatrici della Femen: sarebbe suicidio

GAIAITALIA.COM NOTIZIE anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Redazione #Parigi twitter@gaiaitaliacom #Femen

 

 

È morta, sarebbe suicidio, a Parigi la cofondatrice delle Femen, l’ucraina Oksana Shachko. Aveva 31 anni ed era un’attivista senza paura che aveva affrontato a seno scoperto leader mondiali e per quella era stata fermata diverse volte. Era una feroce oppositrice di Putin e del suo regime neosovietico.

Il corpo della 31enne pittrice e attivista ucraina, esule a Parigi dove aveva trovato asilo politico, è stato trovato il 23 luglio scorso nel suo appartamento. Oksana Shachko, ha confermato alla BBC Ucraina l’altra l’attivista Inna Shevchenko, aveva già tentato il suicidio due volte e che “l’ultima volta che Oksana è stata vista in vita è stato venerdì”.

Secondo le informazioni la giovane avrebbe lasciato una scritta in inglese: “Siete tutti un falso”.

Oksana Shachko aveva fondato le Femen nel 2008 insieme a Oleksandra Shevchenko e Anna Hutsol per denunciare il sessismo e le discriminazioni nei confronti delle donne.

La notizia del presunto suicidio non ci convince.

 





 

(24 luglio 2018)

©gaiaitalia.com 2018 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 


 





 

Pubblicità

LEGGI ANCHE