24.4 C
Roma
19.2 C
Milano
Pubblicità
Pubblicità
Torino
poche nuvole
15.7 ° C
17.5 °
14.1 °
83 %
0.7kmh
16 %
Sab
15 °
Dom
20 °
Lun
20 °
Mar
23 °
Mer
26 °

POLITICA

Pubblicità

ALTRA POLITICA

Pubblicità

ESTERI

Pubblicità
HomeCopertinaLiguria Pride “manifestazione estremista”: il Sindaco di Genova dice “Nein” al patrocinio...

Liguria Pride “manifestazione estremista”: il Sindaco di Genova dice “Nein” al patrocinio del Comune

Pubblicità
GAIAITALIA.COM NOTIZIE anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

 

 

0Shares

 

di Redazione #Genova twitter@gaiaitaliacomlo #gaypride

 

 

Il Sindaco Marco Bucci ha pagato il conto al Cardinale Bagnasco ed ha negato il patrocinio al Liguria Pride con una scelta che conferma le radici omofobe, razziste, xenofobe e divisive della Lega Nord, di tutto il centro-destra e della chiesa reazionaria che a loro guarda con fiducia. Una scelta vergognosa come vergognose sono le motivazioni e le dichiarazioni che vogliono il Liguria Pride essere una “manifestazione estremista” e che i patrocini dovranno essere riservati a “manifestazioni che interessino tutti i 585mila genovesi”.

Sarà così buono da spiegarci, il buon primo cittadini Bucci, come mai non ha ritenuto di opporsi all’apertura della sede di Casapound in Piazza Alimonda, forse questi signori hanno il seguito di “585mila genovesi” o con il contratto d’affitto si è risolto tutto?

Bucci non risponderà perché la storia genetica di questa destra profondamente neofascista mascherata, anzi, travestita, da democrazia la vuole pronta a dividere anziché unire e a puntare il d ito anziché sostenere e includere.

Così Liguria Pride del 16 giugno e la ColorataCena del 17 maggio, per la giornata internazionale contro l’omofobia, non avranno il patrocinio del Comune. Non era mai accaduto che un sindaco a Genova negasse il patrocinio per il Pride e le associazioni LGBTQI sono furiose. Magari questa storia, se abbiamo tutti grande fortuna, insegnerà qualcosa anche a loro.

Questa Lega Nord è la stessa che si allea con Le Pen in Europa, che vuole mettere fuori legge “l’ideologia comunista”, che vuole una legge in Friuli per separare “le stoviglie delle Forze dell’ordine da quelle dei migranti” . Non c’è da stupirsi, c’è da combatterla con la forza della civiltà. I signori presidentini dell’associazionismo LGBT comincino a muoversi e fare politica. E’ ora di ricominciare.

 




(29 marzo 2018)

©gaiaitalia.com 2018 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

Roma
cielo sereno
24.4 ° C
26.3 °
22 °
38 %
4.1kmh
0 %
Sab
24 °
Dom
27 °
Lun
31 °
Mar
34 °
Mer
35 °
Pubblicità

LEGGI ANCHE