Da non perdere
Home / Copertina / La Lurida: mo com’è che quando una subise violenza le prime a ofenderla e vesarla son le donne?

La Lurida: mo com’è che quando una subise violenza le prime a ofenderla e vesarla son le donne?

Asia Argento è furiosa con chi la offende sui social dopo avere rivelato la violenza sessuale subita a 21 da un produttore cinematografico

di La Lurida, twitter@LaLurida

 

 

Dunquve cz’è quel cziczione là… Quel produtore che faczeva il czinema con il bìgolo e “dai che ti facczio sognare” e gziù di violenza sesuale (perché, signore mie, si può fare la violenza sesuale anche se la vittima sembra farlo di sua spontanea volontà, sa signora mia?)… E poi  cz’è lo scàndalo che viene fuori e ne lo scàndalo (noi di Imola “scàndalo” lo scriviam con l’aczento, per chè se Di Batista può publicare libbri noi posiam metter l’aczento dove czi tira l’organo)…  Suczede che cz’è dentro una’tricze itagliana che non è proprio che uno muoia di simpatia non apena la vede, che però è tanto brava, e che quando il cziczione le usava la violenza cz’aveva ventun’anni e non aveva il coraggzio di denuncziarlo il czicione, mo’ la violenza l’ha subita e anche più volte.

Cosa suczede in questo paese governato da teste dementi maschili anche quando la testa la usano delle cose che si credon de le donne? Suczede che poi la vittima scrive sui soczial de la roba così che a mè, che la violenza so cosa è che provateczi voi a farvi i marcziapiedi per mantenervi per chè le vostre famillie vi butan fuori di casaa  dicziassette anni al grido di “Busone”, mi vien da piangzere per chè credevo che dopo esser visuta in un paese di morti morivo in un paese di vivi, in vecze son visuta in mezzo a dei repressi e muoio czircondata da deficzenti malati croniczi di violenza da soczial.

 

 

Però quindi czioè, suczede anche che czi sia gzente come questo qui che czi dò il follou subito che scrive quello che un essere umano sa scrivere qvando non usa le dita come usa il czervello, cioè male.

 

Quindi suczede che la vittima è famosa, ricca, è una stella del czinema e che in questo paese di cziarlatani, buzzurri, incolti, ignoranti e praticasessonelcespugliochenonlosappiamiamadre la violenza che è subita da una che famosa, ricca ed è una stella del czinema, viene automatico pensare che per fare quel lavoro deve essere naturalmente una che “la dà via” – scusa Asia, non cze l’ho micca con tè, sai? – qvindi se czi suczede la violenza è per chè in fondo un po’ cz’ha la predisposi zione, dicziamo così.  Se poi questa gzente non sostenesse dei partiti con suo voto andava anche bene.

Insomma siamo a la vecchia storia del “se ti violentano è perché cz’hai la gonna corta”, del “te lo dico io che sono un maschio [sic] come devi comportarti per non farti violentare”, del “se ti è suczesso è perché in fondo te lo czercavi anche”, del “pur di avere suczesso son disposte a tutto”, de l’inviddia che è una brutta bestia, signora mia! Così brutta che quando una donna subise la violenza da uno che è maschio solo quando violenta e pesta – czioè eserczita un potere, Signora mia, per chè se nò non è micca maschio – la colpa è della donna, czioè de la vittima, czioè de la gonna corta, czioè del far l’atrice, czioè che schifo di mondo mi si è inventata quela testa vuota che cz’ha in testa, Signora mia? Son proppio le donne qvelle più feroczi nel colpevolizare le donne vittime di violenza. Dovrebbero farsi un po’ schifo, che son poi quelle che vanno a letto con l’amico adolesente del figlio adolesente, mo lasiam perdere…

Io cz’ho tempo adesso, son anziana, cz’ho i soldi e facczio quel che mi pare, così mi metto lì e leggo i gziornali e ogni tanto scrivo per la Gaiaitaglia.com, che è poi un quotidiano onlain, e son rimasta inoridita dai comenti che ho letto a proposito de l’Asia Argzento che cz’ha ragzione, se è imbestialita e pensa che siam tutti una marmaglia oribile buona solo da mettere sotto calcze.





(12 ottobre 2017)

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata

 



 

Comments

comments

Server dedicato
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi