Home / Coherentia et honestate / M5S, o della Setta Animista dei Permalosi

M5S, o della Setta Animista dei Permalosi

La coppia felice (politicamente parlando) Raggi/Mazzillo prima che lei ne cercasse altri due (di Assessori) in una foto che testimonia l’impermanenza di ogni umana questione

di Giovanna Di Rosa

 

 

 

E’ ufficiale: il M5S non è un movimento politico, ma una setta composta prevalentemente da egopati permalosissimi che al progetto politico sostituiscono il loro ego ed al benessere della città e dei cittadini, o al buon governo che dir si voglia, antepongono le loro emozioni adolescenziali segnate dal rifiuto, dallo sdegno e dal “non mi vuole più”, “non sei più mio amico”, “ridammi i pentolini e io ti ridò il pallone” e “con te non gioco più”.

Il crisma di ufficialità è stato dato nel tardo pomeriggio del 1° agosto dal permaloso assessore Mazzillo che ha rimesso la delega al Patrimonio, dopo avere abbandonato anche quella alla Casa, con motivazioni tutte politiche, come si evince dalla nota diramata dallo stesso Mazzillo, riportata da Repubblica.

“Preso atto, attraverso una chat, dell’intenzione della sindaca di nominare altri due assessori: uno con delega ai lavori pubblici e l’altro con delega al Patrimonio e politiche abitative, senza avermi neanche informato, ho ritenuto di rimettere formalmente a disposizione della sindaca le deleghe attinenti al Patrimonio già da stamattina” (ieri, ndr). Il buon Mazzillo paga le sue uscite assai critiche contro la dirigenza del M5S e le scelte sulle nomine nelle partecipate e la politica “calata dall’alto”. Virginia Raggi la Magnifica starebbe anche valutando, dicono fonti ben informate interne al Campidoglio, se farlo fuori del tutto, privandolo anche delle deleghe al Bilancio.

La Sindaca della Funivie ha poi affrontato la questione Mazzillo in una riunione di maggioranza dove si è espressa da grande statista: “Si cambia registro. Sono intervenuta personalmente per mettere fine alle polemiche e d’ora in poi non si tollerano deviazioni rispetto alle linea che ho tracciato”, perché lei è convinta di avere tracciato una linea, di governare e di farlo anche bene. Intanto, mentre la Sagra dei Permalosi arriva all’ennesimo tedioso episodio, la metro A rischia di crollare e di vedersi tolta l’agibilità dai Vigili del Fuoco, così che ai romani viene raccontato che i treni non viaggeranno per almeno un mese da Termini fino a un certo punto. Saranno almeno il triplo, potete scommetterci.

Sarebbe carino avere notizie in merito dalla grande Assessora Meleo, quella dei 150 autobus comprati da Marino per i quali lei celebrava le grandi capacità pentastellate, che è poi sempre quella le cui delibere non arrivano mai in giunta, che è poi sempre quella che parla del decoro della Metro di Roma e si fa sbugiardare dai social che quel “decoro” nemmeno l’hanno visto… Sarebbe poi carino – anzi, “bello, bellissimo!” – sapere come mai il Tesoro ha bocciato i conti di Roma ed ha convocato i vertici del Campidoglio a settembre.



Insomma la Setta Animista dei Permalosi (animismo: concezione tipica dei popoli primitivi, secondo cui ogni fenomeno o cosa dell’universo sono dotati di anima e vivono di una loro vita, spesso creduta divina e degna di culto, ora ditemi voi se non calza perfettamente al popolo grillino…), una ne fa e cento ne butta via. Con il siluramento-epurazione di Mazzillo il numero delle defezioni dalla giunta di Virginia Raggi la Favolosa dell’ “è tutto bellissimo, è bellissimo” sono ormai incalcolabili ed incidono sul buon governo di Roma –  non che non abbia fatto acqua dal primo giorno questo Buon Governo degli Incapaci – una Roma che affoga tra problemi che altre realtà risolvono brillantemente.





(2 agosto 2017)

 

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata

 




 

 

Comments

comments

Server dedicato
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi