Home / Copertina / 3 milioni di euro di multa a WhatsApp: “Utenti indotti a condividere i propri dati con Facebook”

3 milioni di euro di multa a WhatsApp: “Utenti indotti a condividere i propri dati con Facebook”

di Gaiaitalia.com

 

 

 

 

Gli utenti della chat più famosa del mondo, WhatsApp, sono stati indotti a credere che se non avessero dato il benestare alla condivisione dei propri dati con Facebook, che è proprietaria anche di Whatsapp, non avrebbero potuto usarne i servizi.  La società di proprietà di Zuckerberg è stata così condannata al pagamento di 3 milioni di euro di multa dall’Autorità garante della concorrenza e del mercato.

L’Agcm spiega di aver accertato nel primo procedimento “che la società ha, di fatto, indotto gli utenti di WhatsApp Messenger ad accettare integralmente i nuovi Termini di Utilizzo, in particolare la condivisione dei propri dati con Facebook, facendo loro credere che sarebbe stato, altrimenti, impossibile proseguire nell’uso dell’applicazione. Coloro che erano già utenti alla data della modifica dei Termini (25 agosto 2016) avevano, invece, la possibilità di accettarne ‘parzialmentè i contenuti, potendo decidere di non fornire l’assenso a condividere le informazioni del proprio account WhatsApp con Facebook e continuare, comunque, a utilizzare l’app”.

Dall’indagine, scrive Repubblica, è emersa “l’inadeguata evidenziazione della possibilità di poter negare il consenso alla condivisione dei dati con Facebook” e anche la difficoltà di scegliere concretamente questa via, una volta accettati i termini. Non ultima la difficoltà di accedere ad informazioni correte causa l’utilizzo maggioritario della lingua inglese, che non tutti devono per forza conoscere.

 

 

 

(12 maggio 2017)




 

 

 

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata



 

 

 

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0

Comments

comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi