Pubblicità
11.5 C
Roma
9.8 C
Milano
Pubblicità
PubblicitàBritish School Banner 2023

POLITICA

PubblicitàLancio Master 2023 Limited Edition

ESTERI

Pubblicità
Pubblicità
HomeCoherentia et honestateFirme false a 5 Stelle: avrebbero chiesto autosospensione a Mannino e Nuti...

Firme false a 5 Stelle: avrebbero chiesto autosospensione a Mannino e Nuti che avrebbero declinato…

GAIAITALIA.COM NOTIZIE anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram
La deputata M5S Mannino avrebbe querelato chi l'ha tirata in ballo per la questione delle firme false a Palermo
La deputata M5S Mannino avrebbe querelato chi l’ha tirata in ballo per la questione delle firme false a Palermo

di Giovanna Di Rosa

 

 

 

 

 

 

La straordinaria saga a 5Stelle continua: mostre che saltano, e non si sa perché; “sblocco” dei maxi-concorsi con assunzioni in Campidoglio in perfetto Alemanno-Style e quindi l’episodio “Firme False” che continua ormai da giorni e giorni, scoperchiata da Le Iene, con il M5S sottosopra, preoccupazioni senza fine alla Casaleggio Associati, il silenzio del Vate Elettore, la conferma che il vicepresidente della Camera non sa leggere le email e le responsabilità che non ci sono: perché in casa 5Stelle le responsabilità sono sempre degli altri.

Indiscrezioni rilanciate dall’Adnkronos, raccontano che sarebbero emersi nuovi elementi che porterebbero a responsabilità in casa 5Stelle per la vicenda delle duemila firme false in casa 5Stelle che servirono a far partecipare alle elezioni a Palermo il Movimento tutto coerenza ed onestà. Sarebbe partito dai “vertici” [sic] un invito ai deputati Claudia Mannino e Riccardo Nuti ad autosospendersi in attesa che sulla vicenda, sulla quale indaga la magistratura, venga fatta la dovuta chiarezza. Dagli interessati sarebbe arrivato un secco “Niet” perché alla poltrona sono attaccati solo gli altri. I due deputati sono furiosi ed hanno fatto partire le querele contro chi li ha tirati in ballo. Resta il fatto che parrebbe proprio che gran parte delle firme presentate da 5 stelle alle Comunali di Palermo del 2012 non siano autentiche avendole disconosciute addirittura alcuni fra gli stessi sottoscrittori della lista, oltre ad averne (due periti) acclarato la falsità.

Non gliene va bene una a questi ciarlatani.

 

 

 

 

(19 ottobre 2016)

 

 

 

 

 

©gaiaitalia.com 2016 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 

 

 

LEGGI ANCHE