Home / lgbtqi / Africa & Maghreb lgtb / Uganda, pestaggi ed abusi della Polizia al Gay Pride
Trilab Hair Shop <b>Prodotti Redken Online.</b> Approfitta Ora - <b>Sconti fino al 50%!</b>

Uganda, pestaggi ed abusi della Polizia al Gay Pride

Chi è il diavolo? Chi regge un cartello che semina odio o chi viene accusato di esserlo?

Chi è il diavolo? Chi regge un cartello che semina odio o chi viene accusato di esserlo?

di Paolo M. Minciotti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’evento era privato, non pubblico, forse l’unico modo che le persone LGBT ugandesi avevano pre celebrare comunque il Gay Pride in un paese dove regna l’omofobia di stato e la Polizia fa più o meno quello che vuole con la vita delle persone LGBT. Le cose sono andate come ci si poteva aspettare: la Polizia ha infatti assaltato la manifestazione durante la serata di Mr. & Miss Pride Uganda ed ha pestato i presenti, ha arrestato almeno 25 persone persone e – dicono alcune notizie non confermate – e abusato di alcune altre. Una transessuale presa dal panico si è gettata dal quarto piano per sguffire alla Polizia ed è morta. Gli arrestati sono stati accusati di associazione non autorizzata, anche se le associazioni organizzatrici invece confermano che tutti i permessi erano stati rilasciati. Secondo un post su Twitter la Polizia avrebbe agito “come agiscono i terroristi”, prendendo addirittura a pugni una giornalista straniera, ma non ci sono conferme ufficiali, ed avrebbero costretto due arrestati a mostrare i loro volti ai giornalisti affinché potessero essere fotografati e sbattuti in prima pagina. Gli arrestati sarebbero stati tutti rilasciati. La legge coloniale che imprigiona a vita chi è colpevole [sic] di rapporti omosessuali è ancora in vigore, dopo che la Corte Costituzionale ha invalidato la Legge Antigay di Museveni votata alla Camera senza il numero legale.

 

 

 

 

 

 

 

 

(9 agosto 2016)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

©gaiaitalia.com 2016 – diritti riservati, riproduzione vietata
Trilab Hair Shop <b>Prodotti Redken Online.</b> Approfitta Ora - <b>Sconti fino al 50%!</b>

 

 

 

Comments

comments

gaiaitalia.com

x

Check Also

#Budapest2017: strabiliante record del mondo di Adam Peaty sui 50m rana: 25″95!

Share this on WhatsAppdi Filomena Filippetti         Pazzesco record del mondo sui 50m rana maschili del britannico Adam Peaty ai Campionati Mondiali di Budapest 2017 che, dopo avere nuotato nelle batterie del mattino 26″10 ha superato se stesso nella finale del pomeriggio con un entusiasmante (e stellare!) 25″95 che ...

“Viva gli abbracci e viva la nostra sinistra”, di Anna Rita Leonardi

Share this on WhatsAppdi Anna Rita Leonardi, twitter@annaleonardi1     La parola “compagni” è ciò che ha sempre contraddistinto l’identità della sinistra. Chiamarsi “Compagni” è un modo per unire, per stare insieme, tutti sotto gli stessi valori. Ecco, davanti alla polemica dell’abbraccio Pisapia – Boschi, da parte di chi vorrebbe ...

Siamo in attesa di ricevere le direttive di Mdp su come stringere la mano e quando (e come) abbracciarci

Share this on WhatsAppdi Daniele Santi, twitter@gaiaitaliacom     Eccoci così costretti, noi ignoranti bufali senza senno, ad aspettare le nuove direttive di Mdp sulla stretta di mano e gli abbracci. E’ questo il profondo cambiamento politico che il partitino dei (senza) Speranza si propone per l’Italia? Non sappiamo. E’ ...

Finanziamenti pubblici ai partiti: la Lega deve restituire 48 milioni di euro

Share this on WhatsAppdi Gaiaitalia.com, twitter@gaiaitaliacom     Eccoli gli arzilli pargoli della truffa leghista ai danni dello Stato, quelli che gridavano “Roma ladrona” dalle piazze e poi facevano ciò che volevano con 48 milioni di euro che ora dovranno essere confiscati proprio alla Lega, come deciso dai giudici. Eccola ...