Home / Notizie / Africa, Nord Africa & Medio Oriente / Il giorno in cui Putin lasciò la Siria dicendo “Fatti vostri”, ma in politichese

Il giorno in cui Putin lasciò la Siria dicendo “Fatti vostri”, ma in politichese

Par1071742di Giovanna Di Rosa

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Vladimir Putin considera la sua una “missione compiuta”, bontà sua, e ritirerà la maggior parte delle sue forze armate dalla Siria con una decisione che lascia di stucco mezzo mondo, non certamente dettata da motivazioni umanitarie: è possibile infatti che il Cremlino ritenga messa sufficientemente in sicurezza la politica del dittatore Bashar Al Assad e conclusa la lotta russa al suo fianco per eliminare i terroristi (che per Bashar Al Assad non sono i tagliateste del Daesh specializzati nell’ammazzare innocenti, ma i gruppi oppositori alla sua leadership, tanto per chiarire). O può darsi che i problemi economici interni alla Russia, serissimi, abbiano spinto lo Zar Putin a smarcarsi da un conflitto che gli regala poco e gli fa spendere tanto.

 

La Russia non lascerà Assad sguarnito, peraltro il dittatore siriano è appoggiato e protetto tanto dalle forze iraniane quanto da Hezbollah (a loro volta protetti e sostenuti dall’Iran), e manterrà attiva una base aerea nella provincia costiera siriana di Laodicea, e un’altra navale vicino a Tartus. Putin però è uno stratega molto abile e può avere presa la decisione per mettere in difficoltà Bashar Al Assad nei negoziati per la pace in Siria organizzati dall’ONU, ricominciati il 14 marzo a Ginevra.

 

Per altri analisti citati soprattutto da Al Jazeera il ritiro russo avrebbe invece a che fare conla necessità di Putin di cercare un compromesso con l’Occidente, contro il quale è cosciente di non essere in grado di competere ad armi pari.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

(15 marzo 2016)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

©gaiaitalia.com 2016 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

Comments

comments

gaiaitalia.com

x

Check Also

Il PIL è aumentato “Perché ha fatto caldo”: Barbara Lezzi del M5S è da Premio Ignobel

Share this on WhatsAppdi Giovanna Di Rosa, twitter@gaiaitaliacom   Lei è la “stellare” esponente del M5S Barbara Lezzi, profonda conoscitrice dell’economia e dei suoi meccanismi, deputata nel parlamento italiano per volere del Sacro Blog, l’ennesima miracolata per intenderci, che in mezzo alla calura ferragostiana, colta da subitaneo fragore neuronico dopo ...

Il “non sono razzista, la mia ragazza è straniera”, sostituisce l’obsoleto “ho tanti amici gay”

Share this on WhatsAppdi Il Capo, twitter@gaiaitaliacom     Un tempo erano di moda dire “Io non ho niente contro i gay, ho tanti amici gay“, specializzato nella locuzione il triste senatore Giovanardi così terrorizzato dall’idea di finire all’inferno che gli toccherà finirci sul serio; era come quando si diceva ...

Angelino Alfano si assume il merito della crescita del PIL: “Abbiamo garantito stabilità”

Share this on WhatsAppdi Daniele Santi, twitter@gaiaitaliacom     La crescita (inaspettata!) del PIL ha già un “padrone”: è Angelino Alfano. Il ministro degli Esteri più disastroso della storia recente d’Italia, si è infatti assunto la paternità della crescita del PIL, crescita inaspettata che ha stupito persino il governo, perché ...

Reggio Emilia, cinghiate e calci alla figlia che non ha preparato la cena: denunciato dai carabinieri

Share this on WhatsAppdi Gaiaitalia.com, #ReggioEmilia     Rientrato a casa con la luna storta ha preso a cinghiate la figlia non ancora 18enne “colpevole” di non avergli preparato la cena. E’ l’ennesimo grave episodio di violenza in famiglia, consumatosi ieri sera in un’abitazione di un comune della Val d’Enza, ...

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi