Pubblicità
27.7 C
Roma
27.6 C
Milano
domenica, Aprile 14, 2024
Pubblicità
PubblicitàBritish School Banner 2023

POLITICA

PubblicitàLancio Master 2023 Limited Edition

ESTERI

Pubblicità
Pubblicità
HomeCopertinaSalvini, quando il rom ti fa saltare la propaganda anti-rom tra sorrisi...

Salvini, quando il rom ti fa saltare la propaganda anti-rom tra sorrisi e applausi

GAIAITALIA.COM NOTIZIE anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

Salvini Rom via Salvati Romadi Giancarlo Grassi

 

 

 

 

 

 

 

 

E’ evidente a tutti ormai, romani in testa, che a Matteo Salvini dei problemi di Roma non gliene frega niente. A lui interessano solo i Rom, che sono argomento sensibili per i suoi elettori xenofobi, intolleranti, razzisti ed omofobi. Nei giorni scorsi il leader leghista si è mostrato in tutto il suo splendore nel campo Rom di via Salvati a Roma, alla ricerca di visibilità, voti indotti e di possibili eventi che potessero dimostrare al suo elettorato di xenofobi, intolleranti, razzisti ed omofobi che il loro Capo ha ragione: cioè che i rom sono pericolosi, ladri, eccetera, eccetera, e viva Trump.

 

Al Salvini che parla al nord perché di Roma non gli frega niente, che va contro i Rom per contrastare Bertolaso (e come dargli torto?) i Rom di via Salvati hanno però fatto uno scherzetto inaspettato: è stato infatti accolto da cartelli di benvenuto, sorrisi ed applausi ed ha anche dovuto affrontare “cordiali colloqui” con i leader della comunità. Certo ha potuto dire che in quel campo sono “stati spesi molti soldi, qua era tutto nuovo e adesso vedete in che condizioni è ridotto. Qualcuno ci ha mangiato, qualcuno quei soldi se li è pappati. Questa non è una situazione accettabile, qui c’è tutto fuorché legalità”, lasciando intendere che loro stessi i Rom, erano in situazione illegale. Cosa che non è vero, e lo stesso Salvini lo sa. Purtroppo per lui, però, la miccia della’intolleranza era già stata disinnescata da sorrisi, cartelli di benvenuto ed applausi. Perché al razzismo gratuito non va sempre bene.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

(25 febbraio 2016)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

©gaiaitalia.com 2016 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

Pubblicità

LEGGI ANCHE