Pubblicità
venerdì, Aprile 19, 2024
13.8 C
Roma
14.4 C
Milano
Pubblicità
PubblicitàBritish School Banner 2023

POLITICA

PubblicitàLancio Master 2023 Limited Edition

ESTERI

Pubblicità
Pubblicità
HomeNotizieEbolaEbola, emergenza mondiale: un prete spagnolo ricoverato in isolamento in patria

Ebola, emergenza mondiale: un prete spagnolo ricoverato in isolamento in patria

GAIAITALIA.COM NOTIZIE anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

Ebola Virus 00di Giancarlo Grassi

“Emergenza mondiale”, sono le parole del segretario generale dell’OMS Margaret Chan sul virus ebola, e richiede “una risposta coordinata a livello internazionale”.

Fino ad oggi sono 1711 le persone colpite dal virus e 932 le vittime deleria, Guinea, Sierra Leone con due casi registrati in Nigeria. Chan ha chiesto che i paesi colpiti dall’epidemia effettuino “esami all’uscita degli aeroporti, nei porti marittimi e nei valichi di frontiera a tutte le persone con sintomi febbri associabili all’ebola”.

Dopo i due operatori sanitari statunitensi infettati da ebola e già negli USA, è stato reso noto un primo caso in territorio europeo: si tratta del prete spagnolo Miguel Pajares, di 75 anni, già rimpatriato e ricoverato in isolamento all’ospedale Carlos III di Madrid.

Il ceppo del virus ebola che sta flagellando l’Africa è il più pericoloso, scoperto in Zaire una trentina d’anni fa e può causare la morte del 90% degli individui colpiti dalla malattia.

Il virus ebola non si trasmette per via aerea, ma solo attraverso il contatto con i fluidi corporei degli ammalati, o dei loro cadaveri.

Nonostante le rassicurazioni dell’OMS che ha dichiarato non esserci la necessità di sospendere i viaggi d’affari con le zone colpite, British Airways ha deciso la sospensione fino al 31 agosto di tutti i voli per Liberia e Sierra Leone.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

(8 agosto 2014)

 

 

 

 

 

 

 

 

©gaiaitalia.com 2014
diritti riservati
riproduzione vietata

 

 

Pubblicità

LEGGI ANCHE