31.1 C
Roma
33 C
Milano
Pubblicità
Pubblicità
Torino
nubi sparse
25.9 ° C
26.6 °
24.6 °
83 %
0.4kmh
68 %
Gio
26 °
Ven
28 °
Sab
28 °
Dom
22 °
Lun
27 °

POLITICA

Pubblicità

ALTRA POLITICA

Pubblicità

ESTERI

Pubblicità
HomeLGBTIQ+Africa & Maghreb lgtbEtiopia, i gay violentano i bambini e vanno fermati

Etiopia, i gay violentano i bambini e vanno fermati

Pubblicità
GAIAITALIA.COM NOTIZIE anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

Etiopia Flag Mapdi Daniele Santi

Secondo l’Associated Press gruppi antigay etiopi hanno organizzato per il 26 aprile prossimo una dimostrazione antigay pubblica, per dire “no” all’omosessualità nel paese che – sia detto senza enfasi – è già fuorilegge.

La manifestazione è organizzata da gruppi giovanili vicini al governo e da movimenti religiosi vicini alla Chiesa Ortodossa. Gruppi e movimenti hanno denunciato l’allarmante aumento degli “atti omosessuali” [sic] nel paese.

Il portavoce di uno dei gruppi religiosi antigay – Weyiniye Abune Tekelehaimanot Association – ha naturalmente informato sui terribili gay che violentano i bambini (“Bambini sono stati rapiti dai gay in questo paese”). Ha quindi continuato citando una madre (l’immagine della mater dolorosa fa sempre effetto): “Proprio ieri” (quando si dice il caso ), ha affermato, “abbiamo incontrato una donna il cui bambino è stato violentato da due uomini. In più i rapporti gay sono contro la salute, la religione e la nostra cultura, quindi dobbiamo rompere il silenzio e creare uno stato d’allerta atttorno alla questione”.

Il nome del moderatissimo portavoce è Dereje Negash e le sue parole d’amore ci lasciano ancora una volta, basiti.

Sulla recrudescenza di odio antigay in Etiopia, in linea con quanto succede nel resto dell’Africa, abbiamo già scritto qui.

 

 

 

 

 

©gaiaitalia.com 2014
diritti riservati
riproduzione vietata

[useful_banner_manager banners=17 count=1]

 

 

 

 

 

Roma
cielo sereno
31.1 ° C
33 °
29.1 °
35 %
3.6kmh
0 %
Gio
29 °
Ven
36 °
Sab
35 °
Dom
35 °
Lun
34 °
Pubblicità

LEGGI ANCHE