Pubblicità
12.9 C
Roma
9.4 C
Milano
Pubblicità
PubblicitàBritish School Banner 2023
PubblicitàLancio Master 2023 Limited Edition
Pubblicità
Pubblicità
HomeLGBTIQ+L'Armenia dice no alle leggi antigay che la Polizia vorrebbe imporre

L’Armenia dice no alle leggi antigay che la Polizia vorrebbe imporre

Armenia Flag Mapdi Paolo M. Minciotti

Il governo armeno ha detto “no” alle leggi antigay preparate sulla base di quella russa contro la “propaganda omosessuale” proposte dai vertici della Polizia del paese – pare – su pressione della vicina Russia che vuole estendere il suo barbaro dominio (in)culturale su tutta l’area.

Dopo il rifiuto del governo, sovrano (fino alla prossima invasione russa o alla prossima minaccia di tagliare le forniture di energia?), la Polizia si è affrettata a diramare un comunicato in cui sottolineava – per smentire le denunce di pressioni da parte di Putin inviate ai media dalle organizzazione per i Diritti Umani – che la proposta di legge era maturata per dare “una risposta” alle “migliaia di lettere quotidiane che giungono ai commissariati di tutta l’Armenia” dove i cittadini si “lamentano delle pubbliche manifestazioni di omosessualità” sempre più frequenti nel Paese.

 

 

 

 

©gaiaitalia.com 2013
riproduzione vietata
tutti i diritti riservati

 

 

 

 

 

 

 

 

In Evidenza