Pubblicità
lunedì, Aprile 22, 2024
11.9 C
Roma
8.5 C
Milano
Pubblicità
PubblicitàBritish School Banner 2023

POLITICA

PubblicitàLancio Master 2023 Limited Edition

ESTERI

Pubblicità
Pubblicità
HomeCopertinaMarsilio al possibile espropriato: "Ne parliamo quando arriva l'assegno" e pacca sulla...

Marsilio al possibile espropriato: “Ne parliamo quando arriva l’assegno” e pacca sulla spalla

GAIAITALIA.COM NOTIZIE anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Giovanna Di Rosa

Si era su La7 pericolosa rete comunista il cui editore è un altro pericoloso comunista, tal Urbano Cairo, presidente di RCS altro pericoloso covo di filo-sovietici, e il servizio trasmesso da Corrado Formigli nel suo programma di kmer rossi, raccontava addirittura di Marsilio presidente dell’Abruzzo bagnato da tre mari: Adriatico, Ionio e Tirreno – e Salvini è già lì pronto a promettere un altro ponte, diciamo…

Uno di questi servizi mostrava un Marsilio soavemente irritato rispondere a un uomo, che pareva possibile destinatario di esproprio dovuta a una delle migliaia di faraoniche opere pubbliche messe in piedi da FdI che in diciotto mesi di governo ha stravolto l’Italia (di panzane), battendogli la mano sulla spalla e dicendogli: “Ne parliamo quando ti arriva l’assegno” (al minuto -2:18:40 del link in alto) e infilarsi in macchina alla Marsilio. Cioè senza stile.

A poco serviva un “questa la rimandiamo al mittente” ormai fuori campo. Il Marsilio aveva proferito l’augusto verbo che qualifica il candidato, più che la quantità di denaro che riceverà il destinatario, qualora lo sia, dell’esproprio presunto.

 

 

(8 marzo 2024)

©gaiaitalia.com 2024 – diritti riservati, riproduzione vietata

 




 

 

 

 

 

 

 

 

 

 



Pubblicità

LEGGI ANCHE