Pubblicità
12.8 C
Roma
7.8 C
Milano
Pubblicità
PubblicitàBritish School Banner 2023
PubblicitàLancio Master 2023 Limited Edition
Pubblicità
Pubblicità
HomeCopertinaStefano Bandecchi: "Se dobbiamo avere un duce allora voglio essere io"

Stefano Bandecchi: “Se dobbiamo avere un duce allora voglio essere io”

Dopo le dimissioni da sindaco di Terni che diventano effettivo dopo che le ha scritte nero su bianco (e avranno validità a venti giorni dalla firma) Stefano Bandecchi punta molto più in alto. Scrive infatti l’Ansa di un’intervista bandecchiana a Radio Roma Sound fm90 dove l’ex-Sindaco di Terni ha reso noto che “è chiaro che diventerò presidente del Consiglio”.

Secondo Bandecchi ci sono cose che solo lui può fare “per la nazione” e “nessun altro è in grado di farle. Alternativa popolare farà la differenza perché molti elettori di Fratelli d’Italia, Forza Italia e del Pd sanno che devono votare per l’unico uomo che può risolvere il problema“. Ci si chiede come mai non abbia nominato la Lega.

Poi, continua Bandecchi, “Quando ci sarà la gara e se dobbiamo avere un duce allora voglio essere io”. Altri commenti li lasceremmo a chi prende fior di denari per offrirne di intelligenti, riuscendoci raramente.

 

 

(10 febbraio 2024)

©gaiaitalia.com 2024 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 



In Evidenza