Pubblicità
17.5 C
Roma
16 C
Milano
martedì, Aprile 16, 2024
Pubblicità
PubblicitàBritish School Banner 2023

POLITICA

PubblicitàLancio Master 2023 Limited Edition

ESTERI

Pubblicità
Pubblicità
HomeCopertina"I richiedenti asilo non sono clandestini e non possono essere definiti così...

“I richiedenti asilo non sono clandestini e non possono essere definiti così neanche in manifesti politici”, la Cassazione chiude la bocca ai razzisti

GAIAITALIA.COM NOTIZIE anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

I migranti che arrivano in Italia per chiedere asilo, anche se entrano senza documenti e per vie illegali, non possono essere chiamati clandestini, neppure in un  manifesto politico. Lo ha stabilito la Cassazione dicendo l’ultima parola, e mettendo la parola fine, a proposito di una vecchia contesa dando torto alla Lega e a chiunque definisca clandestini i richiedenti asilo.

La sentenza è stata depositata il 16 agosto 2023 e conclude una vicenda iniziata nel 2016, quando, per contestare l’assegnazione di 32 richiedenti asilo a un centro di accoglienza messo a disposizione da una parrocchia di Saronno, la Lega aveva convocato una manifestazione affiggendo cartelli che dicevano: “Saronno non vuole i clandestini. Vitto, alloggio e vizi pagati da noi. Nel frattempo, ai saronnesi tagliano le pensioni e aumentano le tasse, Renzi e Alfano complici dell’invasione”.

Scrive Repubblica che gli avvocati di ASGI e NAGA avevano agito in giudizio davanti al Tribunale di Milano contro la Lega affermando che qualificare i richiedenti asilo come clandestini costituisce “molestia discriminatoria” cioè un comportamento idoneo a offendere la dignità della persona e a creare un clima umiliante, degradante e offensivo. La Cassazione ha confermato anche il diritto delle associazioni al risarcimento del danno, condannando la Lega all’ulteriore rimborso delle spese.

La sentenza è lapidaria: “Gli stranieri che fanno ingresso nel territorio dello Stato italiano perché corrono il rischio effettivo, in caso di rientro nel Paese di origine, di subire un “grave danno”, non possono a nessun titolo considerarsi irregolari e non sono dunque “clandestini”.

 

 

(18 agosto 2023)

©gaiaitalia.com 2023 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 





 

 

 

 

 

 

 

 

 



Pubblicità

LEGGI ANCHE