Pubblicità
martedì, Aprile 23, 2024
12.7 C
Roma
5.5 C
Milano
Pubblicità
PubblicitàBritish School Banner 2023

POLITICA

PubblicitàLancio Master 2023 Limited Edition

ESTERI

Pubblicità
Pubblicità
HomeIl CommentoPare che nel Def del ponte sullo Stretto non ci sia traccia....

Pare che nel Def del ponte sullo Stretto non ci sia traccia. Qualcuno avvisi Salvini

GAIAITALIA.COM NOTIZIE anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Daniele Santi

Abbiamo dato l’ennesima occhiata al documento del Def a introduzione ministro Giorgetti, centoundici pagine fitte fitte di concetti e progetti di Programma Nazionale di Riforma più prefazione che sembra parlare di un altro paese tanto è opima di dati positivi che nella realtà quotidiana degli italiani non riusciamo a vedere, nemmeno sforzandoci.

Ma noi siamo malpensanti e prevenuti e siamo andati a vedere se il DEF, quelle centoundici pagine che trasudano progetti e PNRR ad ogni riga – ma subito dopo la presentazione del DEF grazie al ministro Fico veniamo a sapere che forse del PNRR non se ne farà quasi nulla perché siamo incapaci nella progettualità – conteneva anche il miracolistico e miracoloso Ponte sullo Stretto, già varato con tanto di pietra anche da Silvio I da Arcore, poi morto lì. Ebbene in quelle centoundici pagine del Ponte sullo Stretto non c’è traccia.

Forse abbiamo letto male, forse si sono dimenticati, forse è un caso che Salvini non ne parli più impegnato com’è a seminare odio sui migranti e a superare a destra Meloni, ma non vorremmo che anche stavolta quella del Ponte sullo Stretto rimanga l’ennesima boutade mediatica che poi, nel quotidiano, si ferma all’ennesimo progetto di cui si è gridato molto da almeno sessant’anni. In ogni caso Salvini andrebbe avvisato. Poi vedano loro. E dato che il periodo è favorevole ai progetti roboanti che fanno bene al politico (e malissimo alla politica e al paese) ci permettiamo di ricordare che rimangono in alto mare la funivia su Roma di pentastelluta memoria, la sparizione del Monviso per spianare la strada a venti che ripuliscano l’atmosfera delle Pianura Padana e la famosa metropolitana subacquea di Venezia. Avanti il prossimo.

 

 

(17 aprile 2023)

©gaiaitalia.com 2023 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 



Pubblicità

LEGGI ANCHE