Pubblicità
12.9 C
Roma
9.4 C
Milano
Pubblicità
PubblicitàBritish School Banner 2023
PubblicitàLancio Master 2023 Limited Edition
Pubblicità
Pubblicità
HomeLa ProvocazioneCoraggio Presidente, se non se ne libera adesso vorranno mangiarLa viva....

Coraggio Presidente, se non se ne libera adesso vorranno mangiarLa viva….

di G.D.R.

Non ha fatto in tempo a tornare a Roma, la presidente del Consiglio Meloni che sono cominciate a piovere bombe. Se non fossero bastate quelle russe ora arrivano quelle filo-russe. Lo scrive il nostro quotidiano Sassuolonotizie.it in un commento firmato da Giancarlo Grassi – la cittadina emiliana è governata dal sindaco leghista Menani che, dopo una crisi aziendale con licenziamenti in tronco, aveva chiesto di mandare alcuni esodati a lavorare in Russia.

Dopo la conferenza stampa con Zelensky dove il presidente ucraino si è tolto un macigno dallo stomaco chiamato Berlusconi, ritornata Meloni all’ovile si è pronunciata la Lega che, sotto mentite spoglie ma attraverso il suo capogruppo al Senato, Massimiliano Romeo, ha affermato che “è giusto sostenere Kiev anche a livello militare e difendere il suo diritto all’autodeterminazione, tanto è vero che abbiamo votato tutti i provvedimenti” aggiungendo subito dopo “Attenzione a non inviare armi che rischino di trascinare l’alleanza atlantica in un conflitto diretto con la Russia. Ci vuole prudenza”. La dichiarazione alla trasmissione Agorà su Rai3 si è riferita anche a un possibile conflitto nucleare.

Subito è partito all’attacco il Pd: “Prima Berlusconi, poi Romeo. Si affannano a non dispiacere Putin e sgambettano la premier durante una importante (e giusta) visita all’estero”.

Noi, da parte nostra, riteniamo che Meloni potrebbe prendere la palla al balzo e liberarsi dell’uno e dell’altro, quindi cercare nuove alleanze, che ci sarebbero – ed esistono anche i governi di minoranza con gli appoggi esterni. E’ una provocazione (ma nemmeno troppo).

 

 

(23 febbraio 2023)

©gaiaitalia.com 2023 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 




 

 

 

 

 

 

 



In Evidenza