Kosovo, rimandata “la guerra delle targhe”

Condividi

di Redazione Politica

Il governo del Kosovo ha rinviato di un mese, al primo settembre, l’entrata in vigore delle nuove norme che vietano l’utilizzo di documenti di identità e di targhe serbe nelle regioni del Nord a maggioranza serba, in territorio del Kosovo del Nord, non riconosciuto né da Belgrado né da Mosca. Forse per questo la notizia è diffusa dall’agenzia russa Tass.

L’annuncio del divieto aveva riacceso pericolosamente le tensioni tra Pristina Belgrado, con Mosca a soffiare sul fuoco. C’erano state manifestazioni che avevano bloccato le strade e uomini armati che avevano sparato in aria nel clima idilliaco che piace tanto al sovranismo.

 

(1 agosto 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 




 

 

 

 

 

 



Pubblicità

altre notizie

I No Green pass chiamano il 112 della Polizia per dire che la Polizia li blocca senza sapere che al 112 risponde la Polizia

di Daniele Santi, #poverinoi Così, visto che erano circondati dalla polizia, per dirla alla Ridolini cercando di evocare le espressioni soddisfatte...

Quelli che “già a Pompei” c’era un “mosaico” che “conteneva un QR code per il Green pass”

di Giovanna Di Rosa, #bufale E' proprio quella magnifica invenzione che è Bufale.net a riportare la notizia. I creduloni...

David Sassoli ricoverato in ospedale in Italia dal 26 dicembre

di Redazione Politica Il presidente del parlamento europeo David Sassoli è ricoverato dal 26 dicembre in ospedale in Italia per complicazioni...

Iran. Ventenne decapitato dalla famiglia perché omosessuale

di Ragazzi di Tehran, #Iran Aveva 20 anni e si chiamava Alireza Monfared. Aveva vent'anni e voleva una nuova vita....
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: