20.5 C
Roma
15.9 C
Milano
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

POLITICA

PubblicitàLancio Master 2023 Limited Edition

ESTERI

Pubblicità
HomeCopertinaLe Destre hanno svenduto Draghi per Meloni: quando si dice avere a...

Le Destre hanno svenduto Draghi per Meloni: quando si dice avere a cuore “il popolo”

Pubblicità
GAIAITALIA.COM NOTIZIE anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Daniele Santi

L’operazione perpetrata dalle destre ai danni dell’Italia, a guerra in corso e con una serie di provvedimenti vitali per i suoi cittadini in via di approvazione, è riassumibile in una semplice azione: le destre hanno svenduto Draghi per Meloni e questo basterebbe a chiudere ogni discussione senza dovere scomodare le competenze dell’uno e dell’altra.

Ma tocca approfondire leggermente: a fronte delle competenze riconosciute a Mario Draghi in tutto il mondo, del suo prestigio globale e della sua autorevolezza riconosciuta  le destre hanno scelto una leader di partito come Meloni riuscita a rivelare fino ad oggi solo due delle sue indubbie ed innumerevoli capacità: tirare su un partito vincente per ora solo nei sondaggi dove nelle intenzioni di voto raggiunge più consensi potenziali che i suoi due avversari insieme, e un’indubbia capacità vocale quando si tratta di gridare sempre le solite cose, che sia in Italia o all’estero; altra peculiarità uno spagnolo di una certa correttezza che si unisce ad un certamente correttissimo accento della Garbatella che non aggiunge molto a ciò che di lei si sapeva già: è donna, è Giorgia, è cristiana, è romana, è contro l’aborto, dei diritti individuali se ne frega (a meno che non siano quelli che dice lei), figli dentro il matrimonio (anche se per lei non vale), niente coppie LGBTI, inesistenti leggende sul gender, è – secondo convenienza o biografia più o meno credibile – orbaniana, bannoniana, putiniana e addirittura atlantista (forse trumpiana).

Ecco la campionessa di competenze che le destre hanno eletto a campionessa virtuale e in onore della quale hanno svenduto Draghi, a guerra in corso e con una serie di provvedimenti vitali per i suoi cittadini in via di approvazione.

 

(27 luglio 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 



Pubblicità

LEGGI ANCHE