Triste storia senza morale dell’amministratore dittatorello del gruppo ghèi che bacchetta i membri indisciplinati

Condividi

di Paolo M. Minciotti

Siccome ognuno realizza se stesso come può, e con pieno diritto, oltre che con i mezzi che ha, pochi o tanti che siano; siccome il variegato mondo delle reginette della festa ghèi non smette di stupire per la sua pochezza nell’esprimere il proprio diritto alla libertà senza sapere che cosa questa sia; siccome il popolume dei gruppuscoli da Facebook offre sorprese che voi umani non potete nemmeno immaginare, siamo a regalarvi una storiella gustosa.

Postiamo in uno dei tanti e variegati gruppi di rivendicazione a tema un articolo relativo all’ultima esilarante uscita di Adinolfi, e veniamo contestati dall’amministratore del gruppo perché non si può dare visibilità a uno che ha lo 0,001, così rispondiamo che capiamo quando è meglio togliersi dai piedi, ringraziando. L’amministratore dittatorello ci riprende dandoci dei permalosi e invoca la linea di condotta che dovrebbero sposare tutti i membri del gruppo – alcune migliaia, perché la libertà di cui troppo si vaneggia è una cosa seria.

Blocchiamo l’amministratore dittatorello e ce ne andiamo dal gruppo. La storia è senza morale e senza senso, per questo la raccontiamo. Perché troviamo stupefacente, e di infinita tristezza, che ci siano uomini così piccoli da essere costretti da loro stessi a esercitare qualsiasi tipo di potere possibile, anche nel virtuale pur di placare il loro isperato (e disperante) desiderio di sentirsi qualcuno. Lo scrivo da uomo omosessuale che di questa roba ghèi da adolescenti fragili ne ha fin qui.

 

(5 luglio 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 



Pubblicità

altre notizie

I No Green pass chiamano il 112 della Polizia per dire che la Polizia li blocca senza sapere che al 112 risponde la Polizia

di Daniele Santi, #poverinoi Così, visto che erano circondati dalla polizia, per dirla alla Ridolini cercando di evocare le espressioni soddisfatte...

Quelli che “già a Pompei” c’era un “mosaico” che “conteneva un QR code per il Green pass”

di Giovanna Di Rosa, #bufale E' proprio quella magnifica invenzione che è Bufale.net a riportare la notizia. I creduloni...

David Sassoli ricoverato in ospedale in Italia dal 26 dicembre

di Redazione Politica Il presidente del parlamento europeo David Sassoli è ricoverato dal 26 dicembre in ospedale in Italia per complicazioni...

Iran. Ventenne decapitato dalla famiglia perché omosessuale

di Ragazzi di Tehran, #Iran Aveva 20 anni e si chiamava Alireza Monfared. Aveva vent'anni e voleva una nuova vita....
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: