28 C
Roma
27 C
Milano
Pubblicità
Pubblicità
Torino
cielo sereno
20.5 ° C
20.6 °
19.6 °
72 %
4.6kmh
1 %
Mer
26 °
Gio
24 °
Ven
24 °
Sab
26 °
Dom
21 °

POLITICA

Pubblicità

ALTRA POLITICA

Pubblicità

ESTERI

Pubblicità
HomeCopertinaMatteo Salvini dice che Mario Draghi deve rimanere a Palazzo Chigi (ma...

Matteo Salvini dice che Mario Draghi deve rimanere a Palazzo Chigi (ma non ci crede nemmeno mentre lo dice)

Pubblicità
GAIAITALIA.COM NOTIZIE anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Daniele Santi

Mario Draghi al Quirinale calmerebbe gli alleati europei e del consesso internazionale nella sfortunata ipotesi che le destre di Meloni e Salvini dovessero vincere le prossime elezioni, dicono i saggi – sopravvivendo a tutto quello che sappiamo: elezioni fra un anno, dimezzamento dei seggi, nuova legge elettorale, e prima di tutto le trincee per il Quirinale.

Tanto Salvini quanto Berlusconi, e anche la leader di FdI, continuano con il loro racconto di un Draghi inamovibile da Palazzo Chigi, che deve restare dove sta per il bene del paese – non ci spiegano da quando a loro importa tanto del bene del paese – e Salvini si spinge a dire che il presidente della Repubblica deve essere “espressione” del centrodestra, perché Draghi gli sta facendo esplodere il partito, spogliando la carica dell’imparzialità che è propria dell’inquilino del Quirinale tant’è vero che persino Scalfaro, abile schiaffeggiatore di donne scollacciate, si tolse la veste dell’integralista devoto e fece il presidente della Repubblica. E basta.

Dunque assistiamo al racconto di una storiella pro-Draghi alla quale non credono nemmeno loro, laddove loro sono quelli che la raccontano. Il palcoscenico della questione Quirinale è interamente occupato dalle destre (altro che centro) che fingono di ignorare due cose fondamentali: al netto dei Grandi Elettori provenienti da fuori il parlamento e assai più inclini a trovare soluzioni condivise di quanto non siano i loro leader di partito, le destre in termini di seggi conquistati nel 2018 contano tutte insieme meno del M5S che quelle elezioni le vince con il 32,8%. Possibile che nessuno di loro si sia ancora chiesto che cosa dirà Conte quando sarà il momento? Possibile che nessuno di loro si sia chiesto che cosa dirà Letta, il PD fu secondo partito nel 2018, quando sarà il momento?

Così con Salvini in testa, notoriamente specialista nella scelta di cavalli perdenti, a destra continuano come se fossero soli, a parlare di come governare l’Italia che hanno in mente loro – ed è un’Italia che non esiste se non nelle loro descrizioni – a dire tutto e il contrario di tutto, offrendo slogan così difficili da credere da non riuscire a credere nemmeno loro a quel che dicono.

 

(9 gennaio 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 





 

 

 

 

 

 



Roma
cielo sereno
28 ° C
29.2 °
26.8 °
51 %
3.1kmh
0 %
Mer
35 °
Gio
34 °
Ven
35 °
Sab
35 °
Dom
26 °
Pubblicità

LEGGI ANCHE