21 C
Roma
giovedì, Ottobre 21, 2021

Salvini in campagna acquisti (quando la faceva Berlusconi si chiamava “Mercato delle Vacche”)

di Daniele Santi, #politica

Va alla grande la campagna acquisti di Salvini, alla grandissima e finché dura, che pesca da Forza Italia, da Italia Viva, perché alle amministrative mancano dieci giorni e la Lega trema, e non è che si può perdere anche la Sicilia e la Calabri quando tutte le altre città sono in bilico e i supercandidati son tutti mezzi morti.

Certo a Forza Italia girano le palle (quando la faceva Berlusconi questa roba dentro Forza Italia tacevano, i giornali lo chiamavano “Mercato delle Vacche” mentre ora sono alla locuzione “campagna acquisti”) e la granitica unità della destra, la federazione di berlusconiana ispirazione con salviniani sorrisi e meloniane indignazioni, sono già tutte a puttane. Non esiste più nulla. Solo il Salvini-Moloch che non vuole essere abbattuto. Ma ci penseranno gli elettori.

Del resto i cambi di casacca in parlamento ci sono sempre stati – alcuni milionari, ci son processi lì a raccontarli e fior di sentenze – e tanta indignazione nei confronti dei tradimenti salviniani non fa nemmeno sorridere. Com’è fatto il milanese di origini meridionali che odiava i meridionali e gli immigrati lo sapevano anche prima.

Lamentarsi adesso è come prendersi a calci nelle palle da soli.

 

(23 settembre 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 




 

 

 

 

 

 

 



POTREBBERO INTERESSARTI

SEGUITECI

4,687FansMi piace
2,381FollowerSegui
120IscrittiIscriviti

Iscriviti alla nostra Newsletter settimanale

Rimani aggiornato sulle principali notizie e sulle nostre iniziative editoriali e culturali

Iscrivendoti, accetti di ricevere promozioni
(n.b. Non riceverete più di quattro newsletter mensili)
Pubblicità

ULTIME NOTIZIE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: