25.4 C
Roma
lunedì, Settembre 27, 2021

Guarda quei due gran manzi di Marcell Jacobs e Gimbo Tamberi…

di Giovanna Di Rosa, #Tokyo2020

Ed eccoli là i due ragazzoni dell’atletica italiana: uno alto e allampanato, fa Gimbo Tamberi di soprannome e cognome, con quelle due manie di mezza barba sì e mezza barba no, e i capelli di un colore e poi di un altro, e poi l’applauso, e poi la sfiga, che gli porta via l’oro olimpico di Rio 2021 a causa di un infortunio che quasi lo fa secco… ma lui gnente, torna. E glielo mette in quel posto alla sfiga e trionfa con una gara perfetta, 2,37 di salto in alto, per di più la vince a pari merito con uno dei suoi amici più cari.

Perché sulla sfiga si trionfa, quando si ha carattere.

E poi l’altro: che non è quello che con toni infantili si giustifica dopo una stagione disastrosa e un’Olimpiade che è anche peggio, e che parla di sé dicendo che è in forma e lo ha dimostrato ieri, è quello che è in forma e lo dimostra oggi: si migliora di 15 centesimi in tre gare, fa una volta il record italiano, due volte il record europeo, ferma il cronometri su un 9″80 che è tempo di assolutissimo valore mondiale di sempre – nessuno ha corso più forte quest’anno sulla distanza – e vince l’oro alle Olimpiadi correndo come se di ori ce ne fossero stati altri cento prima.

Perché lavorando come bestie si trionfa, quando si ha carattere. E basti vedere la trasformazione subita dal fisico di Marcell Jacobs negli ultimi 24 mesi per vedere che c’è lavoro, c’è sforzo, ci sono pesi e carichi: c’è volontà.

Così quando li vedi, i due ragazzoni, pensi che starebbero meglio mezzi nudi, o del tutto nudi, in altro loco, ma poi li vedi gareggiare, vincere, piangere, emozionarsi, abbracciarsi e i tuoi pensieri turpi se ne vanno: “Guarda quei due gran manzi di Marcell Jacobs e Gimbo Tamberi che soddisfazione c’hanno dato, porca troia!” e via che ti vengono le lacrime agli occhi e pensi che è bellissimo, proprio bellissimo… E che forse i due gran manzi hanno dato la stura ad un’atletica italiana tutta nuova. In grado di diventare quello squadrone di livello internazionale che merita di essere.

 

(1 agosto 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 




 

 

 

 

 

 

 



POTREBBERO INTERESSARTI

4,637FansMi piace
2,370FollowerSegui
119IscrittiIscriviti
Pubblicità

ULTIME NOTIZIE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: