28.9 C
Roma
domenica, Settembre 26, 2021

Il “caldo” benvenuto di certa stampa al ritorno di Concita De Gregorio su La7

di Ghita Gradita, #tvradio

Apprezziamo molto Concita De Gregorio, non è una novità per chi ci segue; ricorderete che vivemmo con molto disappunto la sua epurazione da Radio Capital a favore di una radio gnè gnè più schierata verso il poco e anche il pochissimo, che si liberò anche di Oscar Giannino (Saviano sbatté la porta da solo); abbiamo salutato con interesse – anche professionale – il nuovo “In Onda” de La7 che vede la giornalista alla conduzione insieme a David Parenzo, molto più efficace quando è orfano di Cruciani.

La stampa italiana del gossip e dell’attacco ad personam ha salutato la nuova conduzione parenzo-degregoriana a modo suo, scrivendo sgangheratamente di pressioni di Enrico Mentana sull’editore Cairo affinché la rete si sganciasse da un filo-grillismo troppo spinto, ora che quella stessa stampa ha decretato la fine del grillismo, per poi passare a presunti incazzatissimi musi di Lilli Gruber (con commenti ai limiti della decenza umana) e a una serie di altre facilonissime e poco educate illazioni mirate ad attaccare Concita De Gregorio (e solo lei) ed il suo ingresso nella scuderia de La7.

Abbiamo seguito la trasmissione per tutta la prima settimana di programmazione e, dopo i necessari giorni di rodaggio, tocca dire che la troviamo gradevole. E intelligente: troviamo l’ironia sottile, l’essere nemmeno troppo chiaramente di parte non certo sguaiato, perché in questo paese qualcuno che dice ciò che pensa toccherà anche avercelo vivaddio¡vaya prensa de morondanga!– e non abbiamo riscontrato nessuno dei difetti e della mancanze professionali che venivano suggerite e non denunciate da informazione online molto più blasonata della nostra, ma non necessariamente più informata.

Così continueremo a seguire il programma nella sua programmazione serale, con la versione monster del giovedì fino alla mezzanotte.

Dopo l’epurazione da un giorno all’altro di Cactus-Basta poca acqua, secondo noi uno dei programmi più intelligenti della radiofonia privata italiana, un po’ di De Gregorio secondo noi ci voleva. In coppia con Parenzo è anche più divertente. Certo noi siamo un giornaluccio, non facciam mica roba seria tipo battute sul presunto botox di Lilli Gruber (che sguaiata maniera di spettegolare, mamma mia) o sottolineare il basso share della puntata in prima serata di In Onda dimenticando l’eccellente performance degli appuntamenti 20.30/21.15.

 

(4 luglio 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 




 

 

 

 

 

 

 




POTREBBERO INTERESSARTI

4,637FansMi piace
2,370FollowerSegui
119IscrittiIscriviti
Pubblicità

ULTIME NOTIZIE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: