Siamo al Salvini che oggi voterebbe persino lo “ius soli” pur di compiacere Draghi. Fino a quando non riaprirà la caccia

Pubblicità

Condividi

di Daniele Santi, #Politica

Per come stanno le cose fino ad ora il segretario leghista folgorato sulla draghiana via e i cui peones sono riusciti persino a dichiarare che “la Lega non è mai voluta uscire dall’Euro”, una roba che farebbe ammazzare dal ridere anche i cadaveri, oggi voterebbe votare favorevolmente persino lo ius soli o il matrimonio egualitario pur di dimostrare a Draghi quanto è buono, bravo e disponibile.

Questo naturalmente prima di riaprire la caccia al drago che riprenderà secondo tempi e modi tutti salviniani quando l’orribile destra italiana, ora solo apparentemente riconvertita ad un filo-governativismo opportunistico e di sola facciata, deciderà di far saltare nuovamente i giochi.

Il farsi bello con molti sforzi del Salvini del “Io non sono un incendiario è che mi disegnano così” non è il solo ostacolo sul cammino di Draghi, che non ci sembra statista tale da temere gli attacchi salviniani, anche di pentastellisti trabocchetti è pieno l’augusto determinato marciare verso la meta del prossimo presidente del Consiglio-panzer dello spread a 94, che hanno chiesto e pare ottenuto un ministero della transizione ecologica ed hanno detto “Niet” ancora una volta al Mes – che dato l’abbassamento clamoroso dello spread potrebbe anche non essere più pietra dello scandalo.

In tutto questi fertilizzare di novità ed europeismo la nuova Italia a guida Draghi suona persino patetico il grido di BertolasoUn vaccino ogni sette minuti“, a testimonianza dell’assoluta incapacità di governo dell’amministrazione Fontana accompagnato al patibolo da Gallera o Moratti che siano. E suona quasi irrispettoso ricordare i disastri sanitari dell’Umbria, un ricovero per Covid-19 all’ora tra l’8 e il 9 febbraio, dopo che Bertolaso, sempre lui, aveva parlato di nessun lockdown in Umbria.

Ma la vera comica finale la sta preparando Meloni quando dice “Strano che Salvini parli a nome del centrodestra”. Lei che fino a tre giorni fa, parlava dell’incrollabile unità della destra italiana. Staremo a vedere: l’estrema destra di Meloni e le altre trovano una granitica unità solo quando c’è la rincorsa alle poltrone parlamentari via elezioni.

 

(10 febbraio 2021)

©gaiaitalia. com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 




Pubblicità

altre notizie

I No Green pass chiamano il 112 della Polizia per dire che la Polizia li blocca senza sapere che al 112 risponde la Polizia

di Daniele Santi, #poverinoi Così, visto che erano circondati dalla polizia, per dirla alla Ridolini cercando di evocare le espressioni soddisfatte...

Quelli che “già a Pompei” c’era un “mosaico” che “conteneva un QR code per il Green pass”

di Giovanna Di Rosa, #bufale E' proprio quella magnifica invenzione che è Bufale.net a riportare la notizia. I creduloni...

David Sassoli ricoverato in ospedale in Italia dal 26 dicembre

di Redazione Politica Il presidente del parlamento europeo David Sassoli è ricoverato dal 26 dicembre in ospedale in Italia per complicazioni...

Giorgia Meloni fu Ministra nel Governo Berlusconi IV dal 2008 al 2011. Pubblichiamo gli atti

di Giovanna Di Rosa #Maiconsalvini twitter@gaiaitaliacom #Maicoifascisti   La Signora On. Meloni, ex Ministra del governo Berlusconi IV che fu...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: