Home / lgbti / Africa & Maghreb lgtb / Approvata la Legge Zan alla Camera. Deliri fascioleghisti sulle restrizioni delle libertà (di discriminare come si vuole)

Approvata la Legge Zan alla Camera. Deliri fascioleghisti sulle restrizioni delle libertà (di discriminare come si vuole)

di Paolo M. Minciotti #LGBTI twitter@gaiaitaliacom #LeggeZan

 

La Camera ha votato la legge Zan contro le discriminazioni basate sull’omo-transfobia, sui pregiudizi di genere e verso le donne e contro le persone diversamente abili: ora la Legge passa al Senato per un successivo esame, con una maggioranza assai più risicata, e quindi tornerà alla Camera prima della firma di Mattarella che la renderà operativa, dopo la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.

Si tratta di un passo avanti di grande importanza verso la civilizzazione di questo paese, anche a protezione dei troppi maschi omosessuali e donne lesbiche che continuano a votare partiti omofobi e discriminatori, votato favorevolmente tra le vergognose grida delle destre estreme, neofasciste e fascioleghiste, che hanno brandito volantini con la scritta “Libertà”, nella loro personale accezione che implica la loro libertà di aizzare i cani alla caccia del diverso e la “Libertà” di discriminare e raccontare che la Legge è “una propaganda dell’omosessualità all’interno delle scuole”, come la Le Pen della Garbatella ha affermato in più occasioni.

 

(4 novembre 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 




 

 

 

 

 




Share and Enjoy !

0Shares
0 0
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi