22.4 C
Roma
17.8 C
Milano
Pubblicità
Pubblicità
Torino
cielo sereno
11.8 ° C
14.5 °
9.6 °
88 %
4kmh
6 %
Sab
22 °
Dom
16 °
Lun
21 °
Mar
21 °
Mer
21 °

POLITICA

Pubblicità

ALTRA POLITICA

Pubblicità

ESTERI

Pubblicità
HomeCopertinaI neofascismi cavalcano furiosi il Coronavirus: cosa faranno ora, chiederanno la Legge...

I neofascismi cavalcano furiosi il Coronavirus: cosa faranno ora, chiederanno la Legge Marziale?

Pubblicità
GAIAITALIA.COM NOTIZIE anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Giovanna Di Rosa #Politica twitter@gaiaitaliacom #Maicoifascisti

 

Gli è andata male con i “pieni poteri” ai neofascismi di matrice salviniana post-comunista, ma ora con la questione Coronavirus in Italia hanno un’altra straordinaria opportunità che non si faranno sfuggire, attaccando prima Conte e poi chiedendo non più pieni poteri, ma addirittura la legge Marziale. E la buona Rauti di Fratelli d’Italia c’è già andata non troppo lontana mentre Meloni, opportunisticamente, tace. E Salvini per far dimenticare che il virus ha colpito Lombardia Veneto grida di voler denunciare la Toscana.

La buona Rauti, mentre il ministero della Salute elaborava con la Regione Lombardia ciò che va fatto sulla base di evidenze mediche e non su quelle dell’odio verso una comunità di presunti untori, dettava le linee guida del secondo me andrebbe fatto che è quello che diceva un mio famigliare ottantenne dopo avere passato il pomeriggio al bar, perché basta andare al bar per dire certe cose. Non c’è bisogno di chiamarsi Rauti.

Così mentre chi ha le responsabilità lavora al meglio delle sue possibilità, possibili errori inclusi, abbiamo chi guadagna uno stipendio da Senatore per trovare soluzioni e invece va in giro a seminare panico e odio – nella foto in alto la prova dello straordinario impegno del Senatore Salvini, preoccupato h24 della felicità degli Italiani.

E’ davvero un bizzarro paese l’Italia. Ed è tristemente curioso che il primo morto per Coronavirus sia veneto, di quel Veneto gestito da Zaia che vuole la privatizzazione della Sanità, che spende parole per vantarsi della straordinaria efficienza della Sanità veneta nella quale per quindici giorni nessuno si accorge che un 78enne ricoverato presenta i sintomi del Coronavirus. E, siccome succede in Veneto, Salvini si scaglia contro Conte dandogli dell’incapace preventivamente.

Come abbiamo scritto in altro articolo, con una certa irriverenza, i virus volano per l’aere come il Grande Cocomero e dato che sono una cosa seria e al contrario dei troppi dei nostri politici sono efficacissimi nel portare a termine la loro missione, che è quella di contagiare più gente possibile, i signori della paura che non trovano soluzioni a nulla, che non sia quella di gridare odio e dare la colpa a qualcun altro, tacciano. E lascino lavorare chi le soluzioni le può trovare. Scienziati e medici.

Non ci mancano certo le risorse. Ciò che manca è la capacità di governarle a beneficio dei cittadini, non dei seggi attribuiti ai partiti. Così che manca poco all’epilogo finale di questa triste politica dei nullafacenti e dell’incapacità. Tra un po’ chiederanno la Legge Marziale, state a vedere. A vostra protezione, naturalmente. Non a beneficio dell’orrendo disegno illiberale che hanno in testa. Cercate di non cascarci.

 

(22 febbraio 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 

 

 





 

 

 

 

 




Roma
foschia
22.4 ° C
24.2 °
20.8 °
62 %
1kmh
0 %
Sab
31 °
Dom
26 °
Lun
27 °
Mar
28 °
Mer
26 °
Pubblicità

LEGGI ANCHE