Home / Dico quello che mi pare... / Non vuole mollare la poltrona

Non vuole mollare la poltrona

di Redazione #Governo twitter@gaiaitaliacom #pentaleghismo

 

Appellandosi al cuore immacolato di maria e citando il capo di stato vaticano scomparso Wojtyla, il ministro dell’Interno che in nome dell’ambizione personale ha sfasciato l’Italia d’accordo con i suoi sodali pentastellati, ha dato il cappio in mano a Conte che ha dato le dimissioni e si recherà al Quirinale dopo il dibattito parlamentare.

Il ministro dell’Interno ha sproloquiato, come in preda ad un impulso irrefrenabile, di tutto il possibile, ha sparato cifre a caso, ha parlato di avere 50 miliardi a disposizione come se 50 miliardi fossero a portata di mano di qualsiasi paese, e poi ha chiuso il suo discorso lanciando l’amo a Di Maio con il piglio di un Teocrata.

Preoccupante. Poi ci pensa Emma Bonino a farlo secco: “Non abbiamo un paese più sicuro. Abbiamo un paese incattivito”.

Ora la palla passa a Mattarella che avrà un compito difficile. Il M5S che si appella ora a Mattarella con l’ex primo ministro Conte è quello stesso Mattarella di cui voleva l’impeachment. E sul quale impeachment Salvini taceva.

Così non rimane che citare il dimissionario Conte: “C’è bisogno di politica con la P maiuscola” non di politici che lanciano la crisi, presentano le mozioni di sfiducia e poi, in chiusura, dice senza dirlo che vorrebbe rimanere al suo posto.

 

(20 agosto 2019)

©gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 




 

 

 

 

 

 

 





Comments

comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi