Home / Copertina / Dall’antitrust tedesco nuovi limiti alla raccolta dati di Facebook

Dall’antitrust tedesco nuovi limiti alla raccolta dati di Facebook

di Redazione #Social twitter@gaiaitaliacom #Technology

 

 

L’antitrust tedesco ha deciso di porre ulteriori limiti alla raccolta di dati di Facebook ed alle modalità con le quali il social blue raccoglie i dati dalle sue app controllate Whatsapp e Instagram, nonché da siti web terzi con funzionalità incorporate come i pulsanti “Like”. Secondo quanto deciso dall’antitrust tedesco, in futuro “a Facebook non sarà più permesso costringere i propri utenti ad accettare la raccolta e l’assegnazione praticamente illimitata di dati non di Facebook ai loro account Facebook”, secondo quanto affermato da Andreas Mundt, numero uno della Fco.

I vari servizi di Facebook, tra cui WhatsApp e Instagram, potranno continuare a raccogliere dati, ma non potranno incrociare le informazioni con l’account principale di Facebook di un utente a meno che questi non dia esplicitamente il suo volontario consenso.

 





 

(8 febbraio 2019)

©gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 




 

 

 

 

 

Comments

comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi