31.1 C
Roma
33 C
Milano
Pubblicità
Pubblicità
Torino
nubi sparse
25.9 ° C
26.6 °
24.6 °
83 %
0.4kmh
68 %
Gio
26 °
Ven
28 °
Sab
28 °
Dom
22 °
Lun
27 °

POLITICA

Pubblicità

ALTRA POLITICA

Pubblicità

ESTERI

Pubblicità
HomeCopertinaLa Bustina della Serva: Se mi lasci ti distruggo

La Bustina della Serva: Se mi lasci ti distruggo

Pubblicità
GAIAITALIA.COM NOTIZIE anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di CiCiErre #Labustinadellaserva twitter@gaiaitaliacom #Amore

 

È passato quasi in sordina, senza fare troppo rumore l’art. 20 del disegno di legge semplificazioni, che delega il governo a disciplinare l’accordo prematrimoniale. Da sempre vietato in Italia, tale accordo è molto in voga nei paesi anglosassoni e prevede la possibilità di una stipula pre-matrimoniale che consente di contrattualizzare gli accordi tra gli innamorati prima che convolino a nozze.

La ratio che giustificava il diniego dell’istituto era molto nobile, il matrimonio nel nostro ordinamento era inquadrato come consorzio sociale pregiuridico sottoposto al principio di uguaglianza morale e giuridica dei coniugi. Tale solidarietà sancita dalla legge, comportava che i diritti e i doveri derivanti dal matrimonio acquisivano una valenza pubblicistica, sottratta alla libera negoziabilità delle parti. Di qui la ragione per cui tale vincolo in sede di separazione è soggetta al sindacato del giudice. Non solo, ma la possibilità di disciplinare i futuri obblighi a seconda della buona riuscita o meno del rapporto negherebbe la libertà che caratterizza la volontà  dei coniugi e ne influenzerebbe “l’andamento”.

Ecco da dove discende la nobiltà di tale impostazione, quando i principi sono superiori agli interessi delle parti, occorrerebbe riflettere.

Tuttavia, il governo ha affermato che i nostri accordi saranno più soft, non riguarderanno la gestione dei figli né i rapporti sessuali, come invece accade in certi paesi anglosassoni, ma disciplineranno solo alcuni degli aspetti patrimoniali che discendono dal matrimonio e dalla sua rottura. Si auspica che della nobiltà del principio rimanga almeno una traccia, che lo stravolgimento della ratio non comporti una riduzione di libertà, che alla fine è l’unica che ci è rimasta, quella di decidere chi e quando amare.

 





(8 febbraio 2019

©gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata

 



 

 

 

 

 

Roma
cielo sereno
31.1 ° C
33 °
29.1 °
35 %
3.6kmh
0 %
Gio
29 °
Ven
36 °
Sab
35 °
Dom
35 °
Lun
34 °
Pubblicità

LEGGI ANCHE