28 C
Roma
24.7 C
Milano
Pubblicità
Pubblicità
Torino
cielo sereno
18.4 ° C
20 °
18.2 °
75 %
4.8kmh
2 %
Mer
26 °
Gio
25 °
Ven
23 °
Sab
26 °
Dom
25 °

POLITICA

Pubblicità

ALTRA POLITICA

Pubblicità

ESTERI

Pubblicità
HomePoliticaItaliaBallottaggi: vince l'astensionismo. Vota poco meno del 47% degli aventi diritto

Ballottaggi: vince l’astensionismo. Vota poco meno del 47% degli aventi diritto

Pubblicità
GAIAITALIA.COM NOTIZIE anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Daniele Santi #Politica twitter@gaiaitaliacom #Ballottaggi

 

 

 

Mentre ci si devasta il cervello, questo su tutti i quotidiani seri, chiedendosi come mai il PD qui e come mai la Lega là, e come mai Forza Italia e il centrosinistra e il centrodestra, non ci si chiede dove è finito quel 53% abbondante di Italiani che a votare non ci va più. Chi rappresenterà e cosa bisognerà fare per recuperare quella metà abbondante di italiani che di questa politica cialtrona non ne può più e decide di non votare (e fa male, perché lascia spazio a neofascisti e populisti), è un fatto del quale non si parla. A parte i deliri di Martina ed il solito proclama non traducibile in azione dell’ex ministro Carlo Calenda.

Con questa gente vincono i Salvini. Ed i suoi alleati demenziali. Nelle città capoluogo tre sindaci sono andati al centrosinistra, uno al M5S e tutti gli altri al centrodestra. Il PD soffre terribilmente in Emilia Romagna ed in Toscana (e visti gli amministratori che girano da quelle parti è ora che soffra). La Lega sbarca in Sardegna, e buon pro le faccia, Il M5S si prende Imola, e anche lì ci sarà da ridere. A Roma cade sotto la devastazione di Virginia Raggi anche il III Municipio che ritorna al PD. Il resto è la solita fuffa raccontata dai soliti esperti e noi la chiudiamo qua.





 

 

(25 giugno 2018)

©gaiaitalia.com 2018 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 





 

 

 

Roma
cielo sereno
28 ° C
29.2 °
26.8 °
51 %
3.1kmh
0 %
Mer
35 °
Gio
34 °
Ven
35 °
Sab
35 °
Dom
26 °
Pubblicità

LEGGI ANCHE