Home / lgbtqi / Rupert Everett che accusa Hollywood di omofobia ricorda la volpe e l’uva

Rupert Everett che accusa Hollywood di omofobia ricorda la volpe e l’uva

di Paolo M. Minciotti #LGBTQI twitter@gaiaitaliacom #showbiz

 

 

 

Secondo alcuni quotidiani scandalistici e di matrice prettamente gossipara l’attore, e ora regista, Rupert Everett avrebbe dichiarato di essere stato “isolato” da Hollywood per “omofobia” che detto da uno che ha sempre rifiutato di dichiararsi omosessuale – memorabile a questo proposito una sua intervista a “Che Tempo Che Fa” con Fabio Fazio che rimase di sasso quando l’attore dichiarò “Non ho mai detto di essere gay”.

Un’ottima trovata pubblicitaria la sua, che gli serve per lanciare il film che in veste di sceneggiatore, regista e protagonista, gli permette di impersonare quello che oggi dice essere diventato il suo mito: lo scrittore Oscar Wilde. Come si cambia.

 





 

 

(12 giugno 2018)

©gaiaitalia.com 2018 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 




 

 

 

Comments

comments

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Server dedicato
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi