Home / Coherentia et honestate / Il M5S si spartisce le poltrone in Commissione Speciale con Forza Italia e Lega: ciò che si predica non è mai ciò che si fa

Il M5S si spartisce le poltrone in Commissione Speciale con Forza Italia e Lega: ciò che si predica non è mai ciò che si fa

di Giovanna Di Rosa #politica twitter@gaiaitaliacom #poltrone

 

 

Il poltronificio a 5 Stelle non conosce limiti né vergogna: Luigi Di Maio da un lato grida contro Berlusconi e Forza Italia dall’altro si spartisce le poltrone proprio con Forza Italia e Lega. In commissione Speciale della Camera, ad esempio, l’ufficio di Presidenza è stato suddiviso tra Andrea Mandelli (FI) e Giorgio Trizzino (M5S) eletti vicepresidenti rispettivamente con 15 e 14 voti, e con i segretari Vittorio Ferraresi (M5S) e Paolo Russo (FI), dopo che il contentino alla Lega è stata la poltrona di presidente, andata a Nicola Molteni. Naturalmente nessun incarico è andato al Pd, ma chi se l’aspettava – l’incarico – dorme male la notte e di giorno percepisce una realtà distorta.

Sta nascendo il governo dei figli di papà che non hanno mai fatto nulla e dei finti rivoluzionari che hanno massacrato banche e tivù, in nome del celodurismo. Ci sarà da ridere. Altro che Orbán.

 




 

(12 aprile 2018)

©gaiaitalia.com 2018 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 





 

 

Comments

comments

Server dedicato
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi