Home / Copertina / Bersani il Poltronista ai 5Stelle: “Non siete mica il sole attorno al quale girano i pianeti”. Già, quello è Massimo D’Alema

Bersani il Poltronista ai 5Stelle: “Non siete mica il sole attorno al quale girano i pianeti”. Già, quello è Massimo D’Alema

di E.T. #politica twitter@iiiiiTiiiii #governo

 

 

E così fu il verbo di Pierluigi Bersani eppure immobile: il già segretario del PD della corrente che ha perso tutte le elezioni della sua inutile e patetica storia, l’uomo dell’arrogante scelta di fondare una sinistra per “cambiare l’Italia” formata da persone con conti correnti che farebbero invidia a scrittori di grido, già comunisti da grido, che chiedono migliaia di euro (nette), per partecipare ad eventi e manifestazioni, ha lanciato la palla poltronista al M5S che è uscito vincitore dalle elezioni ma che dell’automatismo “onore a chi vince ora si assuma gli oneri” non ne vuole sapere; ha fatto notare, sommessamente, come gli si confà, al leader Di Maio, che i 5Stelle non sono “il sole attorno al quale girano i pianeti”, perché quello è Massimo D’Alema, ed ha poi aggiunto “Noi siamo pronti a discutere”. Perché solo quello sanno fare.

Quel “Noi” è riferito al ridicolo esperimento per comunisti ricchi sfondati chiamato Liberi & Uguali: quello dove ci sta l’ex presidente Grasso insieme al grande filosofo Pippo Civati, o i grandi leader di Sinistra Italiana, unico partito italiano della storia moderna che è riuscito a scindersi nel giorno della fondazione. Segno inequivocabile che la Sinistra i miracoli li sa fare.

A Cartabianca di Bianca Berlinguer, un’altra comunista in bolletta che gestisce le trasmissioni televisive pagate coi soldi dei contribuenti (che versano obbligatoriamente il canone Rai in bolletta), come se fossero il suo salotto privato, non facendo informazione, ma veicolandola, pronunciossi il grande discorso dell’ex lenzuolista: “Noi siamo pronti a discutere su alcuni temi. Se anche il Pd dicesse una cosa del genere, allora si potrebbe dire ai Cinque stelle: non siete mica il sole attorno al quale girano i pianeti, nella storia d’Italia ne abbiamo visti di partiti al 30%. I Cinque stelle non si schiodano dal solipsismo ma non se lo possono più permettere”, perché dall’alto del suo 3% scarso, del suo fallimento elettorale, del suo essere recuperato per colpo di culo dopo essere praticamente scomparso dalla scena politica, Bersani tenta di recuperare una verginità come se fosse nuovo. In nome del comunismo e contro Renzi. Non per poltronismo.

Sembra evidente che ai geniali politici di tutti i colori deve essere sfuggito – parliamo di Bersani & Compagni, di Forza Italia e Salvini e Meloni, del PD e tutti i geni della politica che siedono là dentro – il come mai gli Italiani abbiano preferito dare la maggioranza ad un partito che è palesemente una bufala piuttosto che affidarsi a chi si rivela (si è rivelato) una bufala spacciandosi per serissimo.

 




 

(5 aprile 2018)

©gaiaitalia.com 2018 – diritti riservati, riproduzione vietata

 




 

 

 

Comments

comments

Server dedicato
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi