31.6 C
Roma
25.3 C
Milano
Pubblicità
Pubblicità
Torino
poche nuvole
22.2 ° C
24 °
20.4 °
62 %
0.5kmh
20 %
Dom
24 °
Lun
25 °
Mar
27 °
Mer
27 °
Gio
29 °

POLITICA

Pubblicità

ALTRA POLITICA

Pubblicità

ESTERI

Pubblicità
HomeCopertinaDunque per Alessandro di Battista e Povia in quanto italiani siamo "popolo...

Dunque per Alessandro di Battista e Povia in quanto italiani siamo “popolo di rincoglioni” e “deficienti”

Pubblicità
GAIAITALIA.COM NOTIZIE anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Daniele Santi #gentilezze twitter@gaiaitaliacom #politica

 

 

Gli Italiani sono un “popolo di rincoglioniti” e “deficienti”, lo hanno detto in rapida successione Alessandro Di Battista e Povia. Badate, non Leonardo da Vinci ed Einstein, che si sarebbero guardati bene anche solo dal pensarlo, ma Alessandro Di Battista e Povia. Il primo esponente sgrammaticato dello sgrammaticato M5S il secondo, già omofobo istituzionale, protagonista indiscusso della scoperta del millennio, quella che dice che “i bambini fanno oh”. Estromessosi con le sue mani dalla macchina politica in attesa di tempi migliori il primo, autoesclusosi dall’agone musicale per essersi schierato con i vari familismi anti-altri in nome di un integralismo religioso più che minoritario il secondo, entrambi sono preda della sindrome da abbandono alla quale cercano disperatamente di reagire offendendo gli Italiani.

Lo ha fatto anche Luigi Di Maio, più sottilmente, e lo fece Silvio Berlusconi molti anni fa, ma almeno la loro sconsideratezza si era potuta attribuire alla feroce ambizione dalla quale sono dominati e dal loro bisogno personale di vincere le elezioni, perché entrambi sono accomunati dal fatto che non gli importa nulla del paese che dicono di amare, sono spinti solo da feroce ambizioni personale.

Dunque sappiate amici lettori, che ciò che pensano realmente di voi coloro che si ergono a paladini dei vostri diritti come se non lo avesse mai fatto nessuno – e sempre a proprio esclusivo beneficio – è proprio ciò che sta scritto nel titolo e che il loro profondo convincimento è di dover “salvare” un popolo di poveracci che da solo proprio non ce la può fare. Peccato che da questo “popolo di poveracci” entrambi abbiano avuto stipendi (il signor Di Battista non può avere dimenticato di avere percepito un lauto stipendio pubblico per cinque anni) e fama (nel caso di Povia ampiamente ingiustificata e dovuta alla povertà del momento, ma anche stare nel posto giusto al momento giusto è un merito).

Se non conoscono almeno la gratitudine, cosa che conoscono anche i nostri animali domestici, davvero hanno poco da pontificare e da offendere.





(8 febbraio 2018)

©gaiaitalia.com 2018 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

Roma
cielo sereno
31.6 ° C
32.9 °
29.8 °
42 %
1.5kmh
0 %
Dom
36 °
Lun
36 °
Mar
37 °
Mer
38 °
Gio
37 °
Pubblicità

LEGGI ANCHE