27.8 C
Roma
20.6 C
Milano
Pubblicità
Pubblicità
Torino
pioggia leggera
14.9 ° C
16.5 °
14.3 °
90 %
3kmh
86 %
Sab
17 °
Dom
19 °
Lun
20 °
Mar
22 °
Mer
27 °

POLITICA

Pubblicità

ALTRA POLITICA

Pubblicità

ESTERI

Pubblicità
HomeCopertinaLa sceneggiata sullo Ius Soli conferma che i nostri politici sono in...

La sceneggiata sullo Ius Soli conferma che i nostri politici sono in gran parte degli irresponsabili impresentabili

Pubblicità
GAIAITALIA.COM NOTIZIE anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram
Marco Travaglio stringe la mano a Silvio Berlusconi in una immagine tratta da un fotogramma della trasmissione “Servizio Pubblico” di qualche anno fa

di Giancarlo Grassi #Politica twitter@gaiaitaliacom #Iussoli

 

 

Il nostro articolo sull’assenza del M5S in Senato al momento della pregiudiziale sullo Ius Soli e su Marco Travaglio ci ha fruttato il solito blocco di Facebook che ci impedisce (con quattro differenti avvisi alle 17.07, 18.56, 20.57 e 22.05 del 23 dicembre, perché melius abundare) per alcuni giorni di postare i nostri contenuti nei gruppi, perché nei gruppi cui siamo iscritti c’è chi ci vuol bene ed i nostri contenuti sono evidentemente ritenuti più dannosi che l’apologia e la propaganda neonazista. Così che non ci resta che sfidare l’odio di nuovo, ci siamo abituati.

Dunque la scriteriata e vergognosa esibizione di superficialità politica messa in opera dalla maggioranza delle forze politiche presenti ed assenti in parlamento lo scorso 23 dicembre (dalle destre al M5S, a 29 parlamentari del PD ai quali andrebbe chiesto conto del loro comportamento) non ha fatto altro che confermare come la nostra classe politica sia composta in maggioranza da un gruppo di impresentabili cialtroni travestiti da persone per bene, come amano definirsi, ai quali importa soltanto il beneficio personale, economico, egotico, quello che volete, che dalla loro inutile carriera traggono. Non stupisce che ci siano poi personaggi di indubbia capacità opportunistica come Marco Travaglio che dal pidocchiume politico dell’Italietta che vota chi la racconta meglio, riesce a trarre vantaggio facendo loro le pulci.

Non amavamo Travaglio da queste parti, e a quei tempi pubblicavamo un quotidiano in spagnolo, nemmeno quando scriveva libri – e subiva cause legali – su Silvio Berlusconi, oggi un vecchio biascicone al quale scivola la dentiera in bocca ad ogni esse che continua a gridare al pericoloso comunista, esattamente come un quarto di secolo fa. Travaglio non ha avuto alcun merito che non sia quello di essere saltato sul carro dell’antiberlusconismo prima e del grillismo anti-PD poi. E se pensate che lo abbia fatto per amore di patria vi sbagliate. Lo ha fatto per lucrarci sopra. In questo, il buon Travaglio, non è per niente differente dai politici che con tanto (finto) odio contesta.

La vicenda dello Ius Soli, ma più ancora i commenti al nostro e ad altri articoli, non fanno che confermare come le discussioni politico-giornalistiche che tengono con i coglioni rotti mezza Italia, non servano a nulla se non a tenere viva l’attenzione sulle opinioni dei pochi che possono averne una e propagandarla attraverso i mezzi che sono i soliti. I giornali del gruppo l’Espresso, le televisioni di Arcore, il gruppo di Cairo e Radio24 che è quella più sinistramente e pericolosamente ambigua, fingendo di essere di sinistra ed essendo la radio di Confindustria. Più radical-chic di così si muore. Tornando ai commenti dei nostri ed altrui lettori si comprende che gli Italiani non solo votano di pancia (o se preferite a cazzo e secondo la pulsione del momento), ma capiscono assai poco anche di ciò che leggono preferendo farsi trasportare dall’emozione suscitata da un’ironia, piuttosto che da un sarcasmo o da una battuta che pretende di alleggerire un contenuto.

Chi pensa che il problema sia lo Ius Soli si sbaglia di grosso: i problemi di questo paese sono una politica ed un giornalismo, Travaglio incluso, che sulla pelle di chi legge e vota – e sulla pelle dei diritti degli altri – giocano una sporca partita alla sopravvivenza di pochi, loro, sulla pelle di troppi, noi, voi e chi dello Ius Soli ha bisogno per giocarsi un futuro che non sia ostacolato dalle carte bollate e dal razzismo.





(24 dicembre 2017)

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata




 

 

Roma
cielo sereno
27.8 ° C
30.2 °
23.6 °
31 %
2.6kmh
0 %
Sab
28 °
Dom
28 °
Lun
31 °
Mar
35 °
Mer
36 °
Pubblicità

LEGGI ANCHE