Da non perdere
Home / Notizie / Berlusconi “Se non ho la maggioranza mi ritiro dalla politica”. Quante volte lo ha già detto?

Berlusconi “Se non ho la maggioranza mi ritiro dalla politica”. Quante volte lo ha già detto?

di Giancarlo Grassi, #Milano

 

 

Silvio Berlusconi, già forzatamente in pensione dalla politica da candidato premier per le note vicende giudiziare, in attesa del miracolo che dovrebbe salvarlo e permettergli di correre per la poltrona di presidente del Consiglio, gioca esternamente come leader di coalizione e lancia la terribile notizia ai media che la raccolgono e propagano: “Se non avrò la maggioranza mi ritirerò dalla politica”.

Così tuonò l’ultraottantenne che si crede un ragazzino, ripetendo una storiella che ha già raccontato in almeno altre tre occasioni dalla sventurata data della sua discesa in politica. Lacrime alla posta alla fila per la pensione sono previste nelle prossime settimane mentre i più provati da decenni di vita passati ad aspettare il messia lo scambiano per Grillo.

Anche il co-leader di Grillology infatti aveva detto più o meno la stessa cosa qualche mese fa, guardandosi poi bene dal mantenere la promessa, essendo anch’egli, come l’ex cavaliere, convinto di essere uomo assolutamente indispensabile al benessere del paese. Cioè necessario a far fruttare i proprio affari privati che siano televisioni o blog poco importa. Anche Matteo Renzi disse qualcosa di simile; va ricordato però che la sua dichiarazione fu leggermente diversa e si articolò in un “chi fallisce nella sua proposta riformatrice su cose importanti come la riforma della costituzione deve chiudere con la politica” o qualcosa di simile, ma si sa che ci si affeziona, alla fine siamo umani, e finì che Matteo Renzi si dimise da presidente del Consiglio e segretario del PD riconquistando la seconda carica qualche mese dopo con quasi due milioni di voti.

Anche D’Alema disse che si sarebbe ritirato dalla politica per dedicarsi alla sua fondazione che nessuno sa cosa fa ed anche alla sua passione per i vini, ma è ancora lì. A far la guerra a Renzi, al PD, e a frenare ogni cambiamento possibile. Come ha sempre fatto.

Veltroni fu più fantasioso. Da Fabio Fazio disse: “Vado in Africa”, ma è ancora a Roma e continua a modo suo a fare politica. Vero è che in occasione della sua dichiarazione da Fazio (Fabio…), non disse quando si sarebbe spostato nel continente nero (paraponziponzipo’)…

Insomma se ne dicono tante.

 




 

(15 ottobre 2017)

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vie

 



 

Comments

comments

Server dedicato
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi