Home / lgbtqi / Africa & Maghreb lgtb / Gli orribili religiosi ghanesi soffiano sul fuoco dell’omofobia

Gli orribili religiosi ghanesi soffiano sul fuoco dell’omofobia

di Paolo M. Minciotti

 

 

 

Secondo The Chronicle, ripreso dal sito panafricano di notizie lbgt Mambaonline.com, i religiosi cristiani del Ghana stanno soffiando sul fuoco dell’omofobia inventandosi di sana pianta un “futuro assai prossimo in cui i gay e le lesbiche domineranno il Ghana perché noi Cristiani [sic] ci stiamo allontanando dal dominio del paese”. I leader religiosi ghanesi, che andrebbero trattati alla stregua di criminali visto il messaggio che veicolano, hanno poi informato la popolazione che gay e lesbiche “dirotteranno la cristianità” per poter corrompere la società ghanese.

Come se la storia della cristianità non avesse più volte dimostrato come la corruzione risieda “dentro” e non “fuori” della religione più razzista del globo, il buon Lawrence Senyo, presidente del Consiglio Cristiano della Regione di Ashanti, ha reso noto le sue idee perverse e totalmente prive di fondamento alla Kumasi Methodist Youth Fellowship Conference, tenutasi nei locali dell’Università di Scienza e Tecnologia Kwame Nkrumah.



L’omosessaulità è illegale in Ghana, mentre dovrebbe esserlo la propagazione dell’odio attraverso dichiarazioni menzognere, e soltanto pochi mesi fa lo Speaker del Parlamento, Mike Oquaye, ha chiesto che le leggi contro l’omosessualità vengano “irrigidite”, quando invece dovrebbero essere prese misure contro le forze di polizia ghanesi che estorcono denaro ai presunti omosessuali, li ricattano, usano loro violenza e li imprigionano senza prove.




 

(20 luglio 2017)

 

 

 

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata

 



 

 

Comments

comments

gaiaitalia.com

x

Check Also

Il PIL è aumentato “Perché ha fatto caldo”: Barbara Lezzi del M5S è da Premio Ignobel

Share this on WhatsAppdi Giovanna Di Rosa, twitter@gaiaitaliacom   Lei è la “stellare” esponente del M5S Barbara Lezzi, profonda conoscitrice dell’economia e dei suoi meccanismi, deputata nel parlamento italiano per volere del Sacro Blog, l’ennesima miracolata per intenderci, che in mezzo alla calura ferragostiana, colta da subitaneo fragore neuronico dopo ...

Il “non sono razzista, la mia ragazza è straniera”, sostituisce l’obsoleto “ho tanti amici gay”

Share this on WhatsAppdi Il Capo, twitter@gaiaitaliacom     Un tempo erano di moda dire “Io non ho niente contro i gay, ho tanti amici gay“, specializzato nella locuzione il triste senatore Giovanardi così terrorizzato dall’idea di finire all’inferno che gli toccherà finirci sul serio; era come quando si diceva ...

Angelino Alfano si assume il merito della crescita del PIL: “Abbiamo garantito stabilità”

Share this on WhatsAppdi Daniele Santi, twitter@gaiaitaliacom     La crescita (inaspettata!) del PIL ha già un “padrone”: è Angelino Alfano. Il ministro degli Esteri più disastroso della storia recente d’Italia, si è infatti assunto la paternità della crescita del PIL, crescita inaspettata che ha stupito persino il governo, perché ...

Reggio Emilia, cinghiate e calci alla figlia che non ha preparato la cena: denunciato dai carabinieri

Share this on WhatsAppdi Gaiaitalia.com, #ReggioEmilia     Rientrato a casa con la luna storta ha preso a cinghiate la figlia non ancora 18enne “colpevole” di non avergli preparato la cena. E’ l’ennesimo grave episodio di violenza in famiglia, consumatosi ieri sera in un’abitazione di un comune della Val d’Enza, ...

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi