Home / Coherentia et honestate / M5S, la candidata che non piace a Grillo scelta dal blog di Grillo (che non è di Grillo) e che Grillo fa fuori

M5S, la candidata che non piace a Grillo scelta dal blog di Grillo (che non è di Grillo) e che Grillo fa fuori

Marika Cassimatis e Beppe Grillo ai tempi dell’idillio

di Giovanna Di Rosa

 

 

 

 

 

Succede che nel magico mondo a 5Stelle dove tutto è possibile, anche cancellare dalla memoria i tre avvisi di garanzia alla Sindaca di Roma, il suo braccio destro in galera, una giunta immobile ed un presidente di Municipio (cioè un minisindaco) che si dimette, capitino cose impossibili da cancellare. Ad esempio che per le elezioni di una città a caso come Genova, che ha avuto la sventura di dare i natali a Beppe Grillo nato Giuseppe non proprietario del blog beppegrillo.it, il M5S (il cui statuto recita invece che beppegrillo.it è di Beppe Grillo nato Giuseppe), vengano elette le famose elezioni con click del candidato – sono quelle dove si eleggono candidati con 20 voti, per intenderci, altro che le primarie del PD – proprio Sua Maestà Il Vate del Blog di cui non è proprietario ed attraverso il quale fa solo i cazzi suoi, si scontrino il candidato prediletto da Grillo ed una sfidante. Succede che la sfidante vinca. E succede che il Grande Democrata annulli le cliccarie e decida che si va a nuove elezioni.

 

Perché per Grillo ed i suoi kapetti la demokrazia è una kosa serissima.

 




 

Insomma il Suo candidato perde le primarie a Genova quindi Lui, il Vate Grillo, con un post sul suo blog (che però non è suo) annulla tutto, ricandida un solo possibile candidato – il suo – e poi insegna la democrazia a tutto il globo. La faccenda è seria se è vero, ma ci sono buone ragioni per dubitarne, che anche Alessandro Di Battista avrebbe criticato la scelta ed avrebbe deciso di non “metterci più la faccia”. Se fosse vero sarebbe un notizione per molte ragioni. La prima, Alessandro Di Battista riterrebbe di avere una faccia sola e non le tante, tutte diverse, che ha mostrato secondo convenienza. La seconda: Alessandro Di Battista sarebbe in grado di pensare da solo.

 

Abbiamo quindi sotto gli occhi l’ennesima dimostrazione del profondo disprezzo per ogni tipo di reale formulazione democratica degli eventi politici che è genetica in Grillo e nel M5S, non importa quali e quante balle siano in grado di raccontare dal blog beppegrillo.it che non è di Beppe Grillo.

 

Marika Cassimatis, la candidata trombata dal Vate, ci va giù pesante.

 

 

E continua.

Insomma il giochino a 5Stelle, apparentemente perfetto, messo in piedi dal Vate Grillo e dalla Casaleggio Associati più un branco di incapaci buoni solo ad essere imboniti sta saltando in aria. E non è che l’inizio.

 

 

 

(18 marzo 2017)

 




 

 

 

 

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

Comments

comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi