Home / buone notizie / A settembre concorso per le scuole: “Le Madri della Costituzione”

A settembre concorso per le scuole: “Le Madri della Costituzione”

di Gaiaitalia.com

 

 

 

 

 

“La prima forma di rispetto passa anche attraverso la conoscenza. E la Giornata Internazionale della donna si coniuga perfettamente con il ricordo del coraggio delle donne di ieri e del faticoso cammino verso la progressiva conquista della parità dei diritti. Con questo intento, a settembre partirà il concorso per le scuole “Le Madri della Costituzione”. Lo affermano in una nota il Ministro per lo Sport con delega agli anniversari di interesse nazionale, Luca Lotti, e il presidente del Comitato storico scientifico per gli anniversari di interesse nazionale, Sen. Franco Marini.

 

Il concorso “Le Madri della Costituzione” verrà realizzato in accordo tra la Presidenza del Consiglio – Dipartimento per le Pari Opportunità e Struttura di Missione per gli anniversari di interesse nazionale – Ministero per l’Istruzione, l’Università e la Ricerca, con la collaborazione delle Associazioni Femminili.

 

L’iniziativa, che vuole essere un tributo ma anche un’occasione di conoscenza delle 21 donne elette all’Assemblea Costituente il 2 giugno del 1946, rientra nel percorso di memoria e riflessione storica sulle ricorrenze dei Settantesimi, partito due anni fa con le celebrazioni dei 70 anni della Resistenza e della Guerra di Liberazione, proseguito lo scorso anno con la nascita della Repubblica e del voto alle donne, fino al 70° compleanno della Costituzione italiana che riguarderà questo e il prossimo anno.




Il progetto prevede che le scuole di ogni ordine e grado “adottino” una Madre Costituente, una per regione, al fine di realizzare un lavoro di ricerca durante l’arco scolastico 2017/2018. Agli alunni delle scuole medie sarà richiesto un elaborato scritto, aperto anche all’illustrazione, mentre gli studenti degli istituiti superiori saranno invitati a realizzare un breve documentario. I migliori 21 elaborati scritti e disegnati saranno raccolti in un e-book da distribuire nelle scuole, i  filmati selezionati, invece, entreranno nella programmazione di Rai Cultura sul sito www.raistoria.rai.it e i vincitori potranno trascorrere due giornate di formazione a Roma, per assistere a una sessione parlamentare e per una giornata di istruzione presso gli uffici di Rai Cultura.

 

Ci informa un comunicato stampa della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

 

(8 marzo 2017)

 





 

 

 

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

Comments

comments

gaiaitalia.com

x

Check Also

Il PIL è aumentato “Perché ha fatto caldo”: Barbara Lezzi del M5S è da Premio Ignobel

Share this on WhatsAppdi Giovanna Di Rosa, twitter@gaiaitaliacom   Lei è la “stellare” esponente del M5S Barbara Lezzi, profonda conoscitrice dell’economia e dei suoi meccanismi, deputata nel parlamento italiano per volere del Sacro Blog, l’ennesima miracolata per intenderci, che in mezzo alla calura ferragostiana, colta da subitaneo fragore neuronico dopo ...

Il “non sono razzista, la mia ragazza è straniera”, sostituisce l’obsoleto “ho tanti amici gay”

Share this on WhatsAppdi Il Capo, twitter@gaiaitaliacom     Un tempo erano di moda dire “Io non ho niente contro i gay, ho tanti amici gay“, specializzato nella locuzione il triste senatore Giovanardi così terrorizzato dall’idea di finire all’inferno che gli toccherà finirci sul serio; era come quando si diceva ...

Angelino Alfano si assume il merito della crescita del PIL: “Abbiamo garantito stabilità”

Share this on WhatsAppdi Daniele Santi, twitter@gaiaitaliacom     La crescita (inaspettata!) del PIL ha già un “padrone”: è Angelino Alfano. Il ministro degli Esteri più disastroso della storia recente d’Italia, si è infatti assunto la paternità della crescita del PIL, crescita inaspettata che ha stupito persino il governo, perché ...

L’onestà di Luigi Di Maio e il “bacio negro” alla disonestà dei siciliani delle case abusive

Share this on WhatsAppdi Giovanna Di Rosa, twitter@gaiaitaliacom     La nuova teoria di Luigi Di Maio elaborata dai cervelloni del M5S non fa una grinza: siccome lo Stato è uno Stato di mascalzoni, è stata l’ignavia di questi mascalzoni a provocare l’abusivismo edilizio, quindi essendo l’abusivismo colpa di questi ...

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi