Home / Copertina / Decreti attuativi Unioni Civili: Gentiloni faccia presto

Decreti attuativi Unioni Civili: Gentiloni faccia presto

di Paolo. M. Minciotti

 

 

 

 

 

Oltre ai numerosi impegni internazionali ed alle delicate questioni economiche interne, oltre alla papata bollente della Legge Elettorale, il nuovo premier Paolo Gentiloni dovrà anche vedersela con i decreti attuativi della legge sulle unioni civili, quelli che dovrebbero sgomberare il campo dalle interpretazioni dei singoli, delle istituzioni e degli integralisti del “No” sempre e comunque.

 

I decreti attuativi sarebbero già stati trasmessi il 7 dicembre scorso dal Ministro della Giustizia uscente Andrea Orlando. Non resta molto tempo dato che l’ultima data utile è il 5 marzo prossimo, oltre la quale perderebbe di validità anche il decreto ponte, unico strumento – provvisorio! – che fino ad ora ha permesso la costituzione delle unioni civili. Il rischio è l’inapplicabilità delle Legge Cirinnà.

 

Oltre a risolvere numerose questioni burocratiche ora lasciate alle interpretazioni dei sempre più numerosi cervelloni che popolano il nostro paese, i decreti attuativi chiarirebbero le questioni legate ad esempio, ai documenti dei cittadini stranieri in stato di unione civile con cittadini italiani, ed anche cosa succederebbe alla parte debole in caso di separazione. Staremo a vedere.

 

 

 

(14 dicembre 2016)

 

 

 

 

©gaiaitalia.com 2016 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0

Comments

comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi