Home / Notizie / Cultura & Intrattenimento / Michael Cunningham, “Flesh and Blood”

Michael Cunningham, “Flesh and Blood”

Michael Cunningham 00di Anna Maria Locchi

 

 

 

E’ forse il libro di Michael Cunningham che preferiamo e che consigliamo (senza nulla togliere alla bella traduzione di Ettore Capriolo) nell’originale inglese a chi possa affrontarne la lettura.

 

Uscito negli USA nel 1995 e in Italia nel 2000 con il titolo di Carne e Sangue, esatta traduzione dall’originale inglese (si apre con una citazione da Gertrude Stein), il libro narra un’epopea familiare che parte da Costantine, il dittatoriale padre di origini greche, che governa la famiglia secondo le tradizioni della sua terra d’origine e non di quella d’adozione: gli USA.

 

Cinque generazioni raccontano loro stesse (dal 1935 al 2035), attraverso padri e figli, vite e morti, tragedie, sentimenti negati, solitudine ossessive ed ossessionanti, difficoltà di dialogo: ci sono tutti i difetti della vecchia Europa moltiplicati dal deserto emotivo rappresentato dal suolo americano e dalla sua superficiale visione del mondo e tutte le grida di tutte le solitudini vissute dalle cinque generazioni raccontate dall’Autore.

 

E’ presente, in questo primo romanzo di Cunningham, il tema della ciclicità del tempo a lui tanto caro già sviluppato in “Una casa alla fine del mondo” e sublimato nel magnifico “Le Ore” dedicato a Virginia Wolf e dal quale venne tratto anche uno splendido film. Michael Cunningham è un abile manipolatore di temi altrui. Scrive in modo raffinato e, contrariamente a molti autori americani, non crede che la ricchezza dei sinonimi sia sufficiente a colmare lacune culturali evidenti.

 

Flesh and Blood (o Carne e Sangue per chi lo leggerà in italiano) è , secondo noi, un libro da leggere assolutamente. Per potersi magari affezionare all’opera omnia dell’Autore.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

(31 luglio 2015)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

©gaiaitalia.com 2015 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

Comments

comments

gaiaitalia.com

x

Check Also

“Ti facciamo abortire negra di m…”, l’allegra giovane coppia formata da lei e lui esempio di odio razzista

Share this on WhatsAppdi Giancarlo Grassi, twitter@gaiaitaliacom     Eccoli là sull’autobus a Rimini, in tempo di vacanze, lei 19enne, lui 22enne. Una mano si infila abile e silenziosa in una borsa e ne estrae un cellulare. La proprietaria, una donna africana che aspetta un bambino, se ne accorge e ...

Attentato a Barcellona: dodici morti e sessantaquattro feriti. Due arresti e due ricercati

Share this on WhatsAppdi G.G., twitter@gaiaitaliacom     (aggiornamento 17/08/2017, ore 20.00) Sono almeno dodici i morti nell’attentato islamista che ha colpito Barcellona attorno alle 17.00 del 17 agosto. Secondo alcune notizie i terroristi sarebbero asserragliati in un bar. Altre notizie smentiscono questa versione. I Mossos D’Esquadra riferiscono con un ...

Il PIL è aumentato “Perché ha fatto caldo”: Barbara Lezzi del M5S è da Premio Ignobel

Share this on WhatsAppdi Giovanna Di Rosa, twitter@gaiaitaliacom   Lei è la “stellare” esponente del M5S Barbara Lezzi, profonda conoscitrice dell’economia e dei suoi meccanismi, deputata nel parlamento italiano per volere del Sacro Blog, l’ennesima miracolata per intenderci, che in mezzo alla calura ferragostiana, colta da subitaneo fragore neuronico dopo ...

Il “non sono razzista, la mia ragazza è straniera”, sostituisce l’obsoleto “ho tanti amici gay”

Share this on WhatsAppdi Il Capo, twitter@gaiaitaliacom     Un tempo erano di moda dire “Io non ho niente contro i gay, ho tanti amici gay“, specializzato nella locuzione il triste senatore Giovanardi così terrorizzato dall’idea di finire all’inferno che gli toccherà finirci sul serio; era come quando si diceva ...

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi