11.3 C
Roma
sabato, Ottobre 16, 2021

I preti che difendono la famiglia tradizionale e frequentano prostituti minorenni a Roma Termini

Pretidi Daniele Santi

 

Ragazzini Rom tra i 13 e i 17 anni e uomini tra i 35 e gli 80 anni: tanti i viaggiatori di passaggio che arrivavano o partivano da Roma Termini e che si appartavano sui treni con minorenni per sveltine a pagamento nei bagni dei treni in sosta o in quelli della stazione.

 

Tra i clienti un parroco di due chiese del viterbese, una di quelle che segue i tuoni e fulmini di santissima romana chiesa sulla famiglia tradizionale e sulla distruzione della società ad opera della persone omosessuali. Un 68enne, tal don Dino, arrestato assieme ad altre sette persone, ed in possesso di archivi pedopornografici: foto e video di ragazzini in atteggiamenti inequivocabili. Racconta Repubblica che il prete scriveva anche racconti a sfondo sessuale sotto lo pseudonimo di Gabriele Doni.

 

Non è l’unico sant’uomo nei casini per questa storia. C’è anche un ex-parroco originario della Toscana, già allontanato dalla parrocchia di cui era titolare per altri reati. E fa proprio pena che uomini che si dichiarano probi all’interno delle loro comunità religiose, intervenendo spesso con violenza sui temi legati ai diritti delle persone omosessuali, poi si scatenino in festini privati a pagamento con minorenni.

 

La prostituzione a Roma Termini non è una novità, ma secondo le autorità l’attività è andata aumentando con il passaparola sui ragazzini che si prostituivano. Una quindicina. Ragazzi e ragazze che venivano contattati via telefonate o sms.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

(23 maggio 2015)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

©gaiaitalia.com 2015 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 

POTREBBERO INTERESSARTI

SEGUITECI

4,687FansMi piace
2,378FollowerSegui
120IscrittiIscriviti
Pubblicità

ULTIME NOTIZIE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: