Pubblicità
sabato, Aprile 20, 2024
13.8 C
Roma
11.4 C
Milano
Pubblicità
PubblicitàBritish School Banner 2023

POLITICA

PubblicitàLancio Master 2023 Limited Edition

ESTERI

Pubblicità
Pubblicità
HomeLGBTIQ+Africa & Maghreb lgtbEgitto, niente stranieri gay nel paese: come controlleranno la sessualità altrui non...

Egitto, niente stranieri gay nel paese: come controlleranno la sessualità altrui non si sa

GAIAITALIA.COM NOTIZIE anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

Egitto Antigaydi Paolo M. Minciotti

 

Deportazione di stranieri gay e revoca del visto vita natural durante, questo è ciò che una corte di giustizia egiziana ha deciso nei confronti degli stranieri omosessuali che si rechino in vista nel paese e commettano peccato di sensualità con masculi, secondo l’africano precetto che sono gli stranieri i portatori del germe dell’omosessualismo [sic].

 

Non sappiamo se le menti geniali dei rappresentanti della corte egiziana abbiano in mente metodi particolari per individuarli – gli omosessuali stranieri – prima che entrino nel paese, forse impediranno l’ingresso a tutti i celibi, così da evitare ogni possibile contagio.

 

La decisione avviene dopo che un non meglio identificato gay libico sarebbe stato colto in flagranza di reato – ah! la pruderie! – e condannato a lasciare il paese e ad interrompere gli studi. Il giovane studente, presuntamente gay, sarebbe un 25enne che avrebbe fatto causa a sua volta allo stato negando gli addebiti, ma nemmeno questa storia è confermata. Insomma, come al solito, e come riportano le notizie sulla questione della stupidità antigay in Egitto che trovate numerose sulle nostre pagine, nemmeno in questo caso i giudici del paese riescono ad evitare di coprirsi di ridicolo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

(16 aprile 2015)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

©gaiaitalia.com 2015 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 

Pubblicità

LEGGI ANCHE