22.1 C
Roma
23.5 C
Milano
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

POLITICA

PubblicitàLancio Master 2023 Limited Edition

ESTERI

Pubblicità
HomeCopertinaVenezuela, ora è il turno della ridicola preghiera bolivariana "Padre Chavez che...

Venezuela, ora è il turno della ridicola preghiera bolivariana “Padre Chavez che sei nei cieli”

Pubblicità
GAIAITALIA.COM NOTIZIE anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

Nicolas Maduro 01 Bara Chavezdi Daniele Santi

In questo mondo di dementi psicopatici al potere quello che mancava alla patetica rivoluzione bolivariana che affama il Venezuela e regala il petrolio a Cuba era la preghiera a Chavez:  Nicolas Maduro, ex tassista ora presidente per diritti bolivariano, l’ha inaugurata.

Si tratta di una versiona della nota preghiera cattolica riservata – che ci voglion privilegi – ai delegati del Partito Socialista Unito del Venezuela ed inizia così: “Chavez nostro che sei nel cielo, nella terra, nel mare e in noi”.

L’hanno chiamata “Preghiera del Delegato” e la rivolgono a Chavez in apertura e chiusura di riunioni, mentre legiferano meraviglie come le impronte digitali ai venezuelani per vedere quanto mangiano o di regalare nuovi posti di comando ai discendenti della famiglia Castro, che sono ormai reggenti non ufficiali del Venezuela.

Nicolas Maduro e la rivoluzione bolivariana si coprono ulteriormente di ridicolo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

(4 settembr 2014)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

©gaiaitalia.com 2014
diritti riservati
riproduzione vietata

 

 

 

 

Pubblicità

LEGGI ANCHE