Pubblicità
sabato, Aprile 20, 2024
11.1 C
Roma
11.4 C
Milano
Pubblicità
PubblicitàBritish School Banner 2023

POLITICA

PubblicitàLancio Master 2023 Limited Edition

ESTERI

Pubblicità
Pubblicità
HomeCopertinaIl nonno che difende il nipote dalla madre omofoba

Il nonno che difende il nipote dalla madre omofoba

GAIAITALIA.COM NOTIZIE anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

Lettera Nonno pro-gaydi Paolo M. Minciotti

Il giovane confessa alla madre di essere gay, lei lo caccia di casa e lui si rifugia dal nonno che, non solo lo accoglie, ma scrive una durissima lettera alla figlia che ha commosso il web.

La lettera che pubblichiamo di seguito immediatamente dopo la traduzione che vi offriremo, è un esempio di equilibrio e di amore verso i propri discendenti, siano figli o nipoti, ed è una lezione di umanità.

Cara Christine,

sono molto deluso da te, figlia mia. Anche se hai ragione sul fatto che “abbiamo una vergogna in famiglia”, ti sbagli ad incolpare qualcun altro di esserlo.

Buttare Chad fuori di casa solo perché ti ha confessato di essere gay è la vera “abominazione”; che un genitore rinneghi suo figlio è la vera “abominazione”. 

L’unica cosa intelligente che sentito in tutta questa storia è che “uno non cresce suo figlio perché diventi gay”. Naturalmente no. Si nasce in un modo e non si “decide” di essere gay più di quanto non si “decida” di essere mancini. Tu, da parte tua, hai scelto di fare del male, di essere ottusa e retrograda. Quindi, dato che abbiamo scelto di giocare a rinnegare i nostri figli, approfitto del momento per dirti addio. Adesso ho un nipote favoloso (come i gay dicono…) da crescere e non ho tempo per una figlia che è un’animale senza cuore.

Quando ritroverai il tuo cuore, facci una telefonata,
Papá

 

Lettera Nonno pro-gay

 

 

 

 

 

[useful_banner_manager banners=20,25 count=1]

©gaiaitalia.com 2013
riproduzione vietata

[useful_banner_manager banners=17 count=1]

 

 

 

 

 

 

Pubblicità

LEGGI ANCHE