Pubblicità
martedì, Aprile 23, 2024
12.7 C
Roma
5.5 C
Milano
Pubblicità
PubblicitàBritish School Banner 2023

POLITICA

PubblicitàLancio Master 2023 Limited Edition

ESTERI

Pubblicità
Pubblicità
HomeLGBTIQ+Russia, la sentenza di un tribunale potrebbe invalidare la legge contro la...

Russia, la sentenza di un tribunale potrebbe invalidare la legge contro la propaganda omosessuale

GAIAITALIA.COM NOTIZIE anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

Russia Flagdi Paolo M. Minciotti

Una sentenza della corte della regione di Ryazan potrebbe ribaltare l’impianto della Legge contro la Propaganda omosessuale arrivando forse, ad invalidarla.

I fatti: nel 2009 una giovane manifestò davanti a una scuola con un cartello che diceva “Sono omosessuale e orgogliosa di esserlo”, venne immediatamente arrestata, incriminata per propaganda omosessuale nei confronti di minori, multata e condannata dallo stesso tribunale che ora, dopo appelli alla Corte Internazionale dei Diritti Umani e sentenze contrarie alla decisione del tribunale di Ryazan, dopo che l’ONU ha più volte definito arbitraria e discriminatoria la sentenza, è tornato sui suoi passi ed ha cancellato la condanna e le accuse alla giovane, che torna libera e senza precedenti penali.

Secondo Nikolai Alekseev, storico avvocato leader dei diritti umani delle persone LGTB in Russia, vessato, arrestato più volte, al quale la Polizia ha distrutto la casa durante una perquisizione non autorizzata un paio di settimane fa, ha dichiarato che la sentenza è “un durissimo colpo” per l’impianto della discriminatoria Legge contro la Propaganda omosessuale e che i tribunali russi cominciano ad allinearsi alle decisioni internazionali sui diritti delle persone LGTBI.

 

 

 

 

 

[useful_banner_manager banners=29 count=1]

©gaiaitalia.com 2013
tutti i diritti riservati
riproduzione vietata

 

 

 

 

 

Pubblicità

LEGGI ANCHE